Resta in contatto

News

Milan-Lazio, Immobile: “La Lazio unita è tutta un’altra storia!”

Milan-Lazio, Ciro Immobile

Ciro immobile nel post partita è intervenuto ai microfoni di Rai Sport. Queste le sue dichiarazioni.

Le parole di Immobile su Rai Sport.

Abbiamo fatto una grande prova al di là del gol per me che arriverà. Bisogna stare sereni. L’anno scorso era diverso. oggi le occasioni ci sono state e la più importante, quella del tucu, è bene che sia andata dentro.

Atalanta e fiorentina sono due grandi squadre. Aspettiamo di sapere chi sfideremo. Oggi la vittoria ci serviva per sbloccarci e darci morale per il finale di campionato. Con i giocatori di qualità ti trovi sempre bene, ci stiamo affinando sia con Felipe (Caicedo, ndr) che col Tucu. Oggi abbiamo creato tanto e il mister deve essere soddisfatto di noi. Siamo tre attaccanti che mettono in difficoltà le sue scelte. In particolare con le squadre più chiuse con Correa che gioca un po’ più lontano, forse vado più in difficoltà, invece Caicedo mi aiuta di più. Oggi invece si creavano spazi e il Tucu diventa devastante. Io non ho preferenze, sono amici entrambi e ci completiamo a vicenda tutti e tre.

Secondo me la Champions è ancora possibile. La vittoria ci deve dare morale. La matematica non ci condanna nonostante i punti persi. Dobbiamo sfruttare gli eventuali passi falsi delle altre e noi dovremo vincere sempre. Nello spogliatoio oggi ci siamo detti di scendere con lo stesso piglio del primo tempo. Dovevamo evitare il nostro solito black out che va avanti da Salisburgo dell’anno scorso. Sta volta abbiamo fatto meglio nel secondo che nel primo. Gli abbiamo fatto male nel nostro momento migliore. Poi nel finale potevamo raddoppiare ma la fatica era tanta e il risultato è rimasto aperto fino alla fine.

La Lazio unita è tutta un’altra storia. Se sottovalutiamo l’avversario succedono i disastri come con Chievo, Spal e Sassuolo. Mi sento parte integrante di un grande gruppo. Di leader ce ne sono tanti, so che i miei compagni puntano su di e me questo mi da responsabilità, anche se il gol non arriva. Ma sono gli altri che se ne preoccupano più di me. Se facessi sempre 41 gol all’anno sarei da Pallone d’Oro!

Immobile ha parlato anche a Lazio Style Channel

Meritavamo anche qualche gol in più per come è andata Siamo contenti. Abbiamo fatto una gara straordinaria. Vincere due volte qua, sia con l’Inter che con il Milan, non era facile. Questo ci dà morale. Sono contento come se avessi fatto un gol. Stasera poteva segnare anche Strakosha, non sarebbe importato. Era fondamentale la vittoria perché venivamo da risultati non positivi. L’esultanza con il Tucu ci ha fatto mettere alle spalle tutto. È stato un bel momento. Correa si lamentava che non gli passavo mai la palla, ora non può dirmi nulla (ride ndr.). 

Io alla Champions fino a che la matematica non ci condanna ci credo. Questa vittoria ci deve dare la spinta giusta per le prossime cinque partite. Dobbiamo rincorrere e sperare in un passo falso delle altre. Sarà un piacere incontrare Quagliarella. Spero di poter scambiare la maglia con lui, ma anche di vincere“.

8 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News