Resta in contatto

Esclusive

Lazio, 3 domande all’agente Marchione: “Milinkovic, il gesto non inciderà sul valore. Casasola è pronto”

Lazio, Sergej Milinkovic-Savic

Con il noto agente abbiamo analizzato la sconfitta di ieri della Lazio contro il Chievo, la situazione di Milinkovic e il futuro arrivo del suo assistito Casasola

Rimane delusione e amarezza in casa Lazio dopo l’inaspettato stop di ieri contro il Chievo (1-2). Una brutta sconfitta che mina il sogno Champions dei biancocelesti, mercoledì saranno impegnati a San Siro contro il Milan nel ritorno della semifinale di Coppa Italia. Per parlare di quanto accaduto all’Olimpico e di alcuni temi di mercato, abbiamo intervistato l’agente Nunzio Marchione:

Sulla sconfitta contro il Chievo:

“L’espulsione ha incanalato la gara verso questo risultato, è arrivata in un momento particolare. Non credo che la squadra abbia sottovalutato il Chievo, i giocatori sono dei professionisti e sanno quanto siano importanti le ultime partite di un campionato”.

Il gesto fatto ieri da Milinkovic potrà incidere su un abbassamento del prezzo del suo cartellino?

“Fa parte di quel gruppo di calciatori che valgono di più al mondo. Non credo che questo gesto possa influire più di tanto. Tutti i giocatori, compreso Ronaldo, hanno fatto cose del genere. Quest’anno ha fatto meno rispetto alla stagione passata, ma non possiamo definirlo un rendimento basso”.

Casasola è pronto per la Lazio? Andrà in ritiro a luglio?

“Sta facendo molto bene, è il miglior marcatore della Salernitana. Sono contento perché ha continuato a dare tutto per la maglia granata, nonostante da gennaio sia stato acquistato dalla Lazio. Si poteva temere un rilassamento che non c’è stato. È rimasto concentrato e ha mantenuto quella garra che hanno gli argentini. Sono certo che andrà in ritiro, il mister lo valuterà e poi vedremo. Credo che possa avere buone possibilità di rimanere in biancoceleste”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Esclusive