Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Lazio, Inzaghi: “Sulla Var facciamo scuola, per la Champions parli il campo”

Lazio, Simone Inzaghi

Lazio, il tecnico biancoceleste interviene in conferenza stampa alla vigilia della sfida dell’Olimpico con il Sassuolo

Alla vigilia della sfida della Lazio con il Sassuolo, Simone Inzaghi è intervenuto in conferenza stampa dal centro sportivo di Formello.

Queste le dichiarazioni del tecnico biancoceleste:

“Il Sassuolo è insidioso”

Domani è una gara importante per la classifica, torniamo davanti ai nostri tifosi. Arriviamo dalla sconfitta bruciante con la Spal, domani dobbiamo fare molta attenzione contro una squadra che può creare diverse insidie“.

“Con la Spal dovevamo essere più spietati”

Venivamo da un’ottima gara con l’Inter, avevamo preparato bene la partita con la Spal. Avremmo dovuto essere più cinici, la Spal ci ha aspettato e dovevamo essere più spietati. Al 90′ è successo l’episodio del Var che ci ha penalizzato“.

“Sulla Var facciamo scuola”

Noi facciamo scuola per quanto riguarda la Var. Siamo stati i primi a ricevere un’espulsione quando c’era un rigore per noi (riferimento a Lazio-Torino dello scorso campionato, ndr), poi l’episodio con la Spal. So che il nostro direttore è stato multato per proteste. Mancano poche partite e vogliamo che sia il campo a dire se siamo da terzo, quarto o settimo posto. Non mi va di riparlare dell’episodio di Orsato. Il punto avrebbe cambiato la nostra situazione in classifica, come è successo lo scorso anno“.

Lo scorso anno siamo arrivati per 0,5 punti in Champions per colpe nostre, per colpe altrui. Non voglio parlare di Var, vogliamo che parli solo il campo, senza problemi esterni“.

“Per la Champions la corsa è sui noi stessi”

Per la Champions dobbiamo fare la concorrenza su noi stessi. Abbiamo vinto gare importantissime come derby e Inter, avremmo meritato di più con la Juventus e con il Milan in Coppa Italia“.

“Immobile sarà sempre un valore aggiunto”

Sono molto soddisfatto sia di Immobile che di Correa e Caicedo. Fanno sì che la squadra sia più compatta. Ciro si sta impegnando come sempre, domani giocherà e ha la mia massima fiducia. Per me è un valore aggiunto e lo sarà sempre. Devo ancora scegliere tra Correa e Caicedo, hanno recuperato e stanno bene. Sta crescendo anche Pedro Neto. Chiedo maggiore sacrificio ai miei attaccanti rispetto allo scorso anno e mi stanno ripagando in pieno“.

“Berisha out”

Ci manca ancora un allenamento, potranno esserci o meno cambi, vedremo. Sono tutti convocati, eccetto Berisha e Lukaku. Valon al rientro da Ferrara ha avuto un indolenzimento al polpaccio e abbiamo deciso di non convocarlo“.

“Non guardo ai diffidati”

Dovrò valutare, ma non guarderò ai diffidati. Il Sassuolo ha già creato insidie, la testa è solo alla sfida con loro“.

“Finalmente torniamo a giocare in casa”

Dopo la vittoria a San Siro, se con la Spal avessimo giocato davanti al nostro pubblico, magari sarebbe andata diversamente. Ma quando non riesci a segnare, avremmo meritato almeno di non perdere la partita. Poi c’è stata la chiamata del Var al 90′, come c’era stato il gol di Criscito a Genova al 94′“.

C’è un po’ di rammarico per aver giocato due trasferte ravvicinate dopo la sosta, ci sarebbe piaciuto giocare in casa. Sarebbe stato meglio giocarla alle 15, ma penso che i nostri sostenitori verranno comunque a incitarci. Come hanno fatto a Ferrara, nonostante fosse un turno infrasettimanale“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Quella splendida maglia Umbro e quel numero 11 sulla schiena. Ricordi indelebili della mia adolescenza. Beppe per sempre nel mio cuore."

Immobile da record: superato Inzaghi in Europa

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News