Resta in contatto

Nostalgia Chinaglia

Nostalgia Chinaglia: sette anni fa i laziali salutavano il loro condottiero

12 maggio '74: La Lazio è campione d'Italia, il ricordo della società

Giorgio Chinaglia se n’è andato il 1° aprile del 2012: da quel giorno, per il popolo laziale, è diventato un simbolo ancora più immortale

Giorgio Chinaglia è scomparso. No, non può essere vero. Sarà sicuramente un pesce d’aprile di pessimo gusto. Poi la consapevolezza che quella notizia, passata di bocca in bocca, di messaggio in messaggio, di post in post, era tremendamente vera.

Long John se n’è andato il 1° aprile 2012: da quel momento, la sua leggenda è diventata ancora più un tesoro da custodire nei racconti di chi l’ha vissuto, di chi l’ha visto guidare in campo la sua Lazio, la prima scudettata. E di chi – al netto delle vicissitudini agrodolci che seguirono i suoi ritorni a Roma – ne mantiene vivo il ricordo del condottiero biancoceleste per eccellenza.

Alle ore 19 di oggi, nella Basilica del Sacro Cuore del Cristo Re in viale Mazzini 32, si terrà una funzione per commemorare sia Long John che gli altri grandi monumenti della storia laziale. Questo invece l’omaggio della Lazio sui social:

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Altro da Nostalgia Chinaglia