Resta in contatto

News

Anellucci: “Romulo deve giocare titolare, a Genova è stato il migliore in campo”

Lazio, Romulo

Il procuratore Claudio Anellucci ha parlato a RMC Sport della situazione della Lazio

Il procuratore Claudio Anelucci è intervenuto sulle frequenze di RMC Sport per parlare della situazione della Lazio.

Il procuratore ha criticato molti giocatori biancocelesti per il loro rendimento

Anellucci non ha lesinato critiche nei confronti di alcuni giocatori della Lazio, rei di non possedere le qualità per giocare con i biancocelesti: “Molti giocatori che chiedono di giocare poi dimostrano scarse qualità. Io ho visto tanti calciatori, Patric appartiene a quella categoria di persone fortunate nella vita, e non si rende conto che fa una cosa che non potrebbe fare e prende tanti soldi. Sono sobbalzato sulla sedia quando ho sentito Paolo Condò parlare dell’intervista di Patric che diceva di non dover dimostrare niente”.

“Quando parliamo di calciatori che spostano gli equilibri tutto parte dalla testa. Il calciatore che fa la differenza ha la testa, che in certi momenti gli fa fare certe cose e in altri altre. A Siviglia si è capito che Marusic è un gran bel quadro senza una cornice. Io tanti anni fa avevo un giocatore scarsissimo con un fisico pazzesco, e gli dicevo sempre che a pallone servono purtroppo i piedi”.

Romulo deve giocare titolare, a Genoa è stato il migliore in campo. Sembra che i nostri non abbiano personalità. Se Strakosha è il portiere del futuro, prendiamo un secondo per dargli un attimo di respiro. Stando così da solo non può permettersi di avere un calo, bisogna dargli un sostituto decente”.

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Unico solo intramontabile Ciro! Grazie di esistere"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da News