Resta in contatto

News

La Gazzetta dello Sport: “Lazio, quanti rimpianti”

Senad Lulic, Europa League ritorno sedicesimi di finale

La Lazio chiude con più possesso palla del Siviglia e sbaglia tre clamorose palle gol nel secondo tempo.

Oltre al mancato rigore assegnato, ci sono altri episodi che hanno girato a sfavore della Lazio contro il Siviglia. Come si legge su ‘La Gazzetta dello Sport’, la squadra di Inzaghi deve soltanto fare mea culpa per aver sprecato, nella ripresa, 3 occasioni nitide da gol. Quelle di Acerbi e Immobile, soli davanti a Vaclik, e quella di Romulo che si ostacola con Correa al momento di battere a rete dal dischetto di rigore. Si tratta della terza sconfitta consecutiva per la Lazio, che saluta il primo obiettivo stagionale in ordine temporale.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News