Resta in contatto

Settore giovanile

Lazio Primavera, Calori: “Non conta la categoria, per vincere ci vuole il carattere”

Dopo il pari contro l’Ascoli, mister Calori ha parlato ai media ufficiali della Lazio per commentare la prestazione dei suoi ragazzi.

Non un periodo facile per la Lazio Primavera. Oggi contro l’Ascoli al Fersini è arrivato solo un pari, che segue i due KO delle scorse partite. La crescita della squadra, ha detto mister Alessandro Calori nel post partita a Lazio Style Channel, deve avvenire anche al livello caratteriale per affrontare questi momenti di difficoltà in una stagione:

Oggi mancava la fluidità nel gioco. Bisogna fare di più, metterci maggior determinazione. A volte vengono fuori problematiche legate alla personalità dei ragazzi e su questo bisogna lavorare. Nessuno nasce imparato, serve un piglio importante per crescere. Per vincere, a prescindere dalla categoria, ci vuole il carattere, formazione e mentalità nel saper affrontare ogni tipo di situazione”

Ora dobbiamo pensare a noi stessi e non badare alla classifica. Spero di recuperare al più presto i ragazzi infortunati, per continuare il lavoro. Ma chi è andato in campo al loro posto ce l’ha messa tutta. Per Castigliani temiamo uno stiramento, attendiamo gli esami e poi valuteremo“.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Settore giovanile