Resta in contatto

Rubriche

Lazio-Samp: gol, vittorie e bomber del match… #DiamoINumeri

Lazio-Samp, i numeri sorridono ai biancocelesti. Immobile contro la sua vittime preferita… #DiamoINumeri

A cura di Daniele Caroleo

La sfida casalinga di sabato pomeriggio contro la Sampdoria è l’occasione giusta, per la Lazio di Simone Inzaghi, di ripartire dopo il brutto stop contro l’Inter della scorsa settimana.
Nonostante il precedente dell’andata, terminato 3 a 0 per i blucerchiati in quel di Marassi, il bilancio delle sfide tra la Lazio e la Sampdoria pende decisamente a favore dei biancocelesti. Basti pensare, ad esempio, che tra le squadre affrontate almeno 100 volte in Serie A, la Sampdoria è quella contro cui la Lazio ha subito meno sconfitte (il 24.8%, ovvero 27/109) ed incassato meno reti (117). Nel complesso, su 109 incontri disputati fino ad ora tra le due compagini, la Lazio ha vinto ben 51 volte e pareggiato 31. Inoltre, la formazione capitolina è imbattuta da 14 partite casalinghe contro la Sampdoria in Serie A (11V, 3N): per i biancocelesti si tratta della seconda striscia aperta più lunga, dopo quella contro la Triestina (22 gare interne senza sconfitte, l’ultima delle quali però nel 1959). La Lazio, infine, va in gol da 25 partite interne di Serie A contro la Sampdoria: è la serie aperta più lunga dei biancocelesti in casa contro una singola avversaria nel massimo torneo.

Se parliamo di reti, però, non possiamo non menzionare i bomber storici di questa sfida: in testa c’è Roberto Mancini che, con le maglie dei 2 club, ha realizzato 11 reti, seguito, a ruota, con 10 gol a testa, da Giuseppe Signori (anche lui a segno con entrambe le casacche e che proprio nei giorni scorsi ha compiuto 53 anni) e dall’immancabile Ciro Immobile.
E la Sampdoria, secondo i numeri a nostra disposizione, risulta essere proprio il bersaglio preferito nella carriera dell’attaccante di Torre Annunziata (complessivamente, infatti, sono 13 i gol segnati ai blucerchiati da Ciro, anche con altre squadre).
Ma la sfida con la formazione ligure si lega, inevitabilmente, anche al destino di un altro attaccante biancoceleste: Felipe Caicedo. Il panterone, infatti, contro la Sampdoria ha segnato il suo primo gol con la maglia della Lazio (3 dicembre 2017): la rete, siglata in extremis (guarda caso) consentì alla squadra di ottenere i 3 punti. Inoltre, nella stagione successiva, Felipe, in campo dal primo minuto contro la Sampdoria, segna anche la sua prima doppietta (28 aprile 2019), consentendo alla Lazio, anche in questo caso, di ottenere la vittoria. Infine, nel campionato scorso, è sempre Caicedo a realizzare il primo dei 5 gol con i quali la Lazio annichilirà la formazione blucerchiata.
Una statistica, questa, che Simone Inzaghi (7V 1N 2S nei precedenti in panchina contro la Sampdoria) terrà sicuramente in considerazione, visto anche il periodo non certo esaltante di Correa (uno dei tanti ex di questa sfida).
E vista anche la successiva, e sempre più imminente partita di Champions League contro il Bayern Monaco.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Rubriche