Resta in contatto

Approfondimenti

La Lazio perde per colpa di Inzaghi? Anche no!

Mica...mi sta bene

Lazio, dopo il ko di San Siro nell’ambiente biancoceleste è partita la caccia al colpevole….e Mica mi sta bene

A cura di Micaela Monterosso

Altalena: gioco che consiste nel porsi sopra una tavola sospesa a due funi imprimendole un moto pendolare, ovvero nel mettersi alle estremità di una tavola in bilico e farla poi alzare e abbassare ritmicamente. In senso figurato: alterna vicenda, sorte instabile, anche, stato di perplessità, di dubbio di fronte a scelte da fare e decisioni da prendere, o instabilità della volontà, dell’umore.

L’altalena a cui siamo sottoposti, costantemente, inizia a nausearmi. Lo dico senza cattiveria. L’ho detto ieri sera, in un tweet a caldo (caldissimo) subito dopo la gara. Questo salire e scendere compulsivamente dal carro – è un’allegoria che mi piace particolarmente, non me ne vogliate – è avvilente. Non si può essere i più forti del mondo sul 2-2 e delle pippe immonde dopo cinque minuti.
Equilibrio: ci vuole equilibrio.

La Lazio perde a Milano per colpa di Inzaghi. Questo è il verdetto unanime dei fanta-allenatori e del web tutto. Potrei chiudere qui l’articolo e dire che sì, va bene, hanno ragione loro. Oppure omologarmi alla massa e lanciarmi in disamine tattiche, sciorinando le motivazioni che hanno portato Inzaghi a sbagliare i cambi, a sostituire Escalante solo perché ammonito (Simo, non sempre il giallo è preludio del rosso… ma con Di Bello, forse sì).
Non voglio fare né l’una né l’altra cosa.

Ho (ri)visto una bella Lazio ieri sera. Una squadra che è andata sotto di due reti, le ha rimontate ed ha rischiato anche di vincerla (eeeehh se non avesse fatto quei cambi). A San Siro, contro il Milan di Pioli, quello dei record. Ho visto l’atteggiamento giusto, la voglia di fare risultato. Non è andata come speravamo, ma non è tutto da buttare via. Anzi, sarò un’ottimista, ma ho la sensazione che se dopo la sosta ci sarà ancora questa fame negli occhi, i sei punti che ci separano dal quarto posto non saranno un problema.

Mi piace la critica, ma mi piace di più l’obiettività. Non mi stancherò mai di dirlo. Inzaghi ha sbagliato i cambi? Sì. Come li ha sbagliati a Bruges e come ne sbaglierà ancora. Succede a chi fa, chi non fa nulla scrive e parla dall’alto del divano. Comodo, eh? (A Coverciano i corsi sono sempre attivi eh? Così, per dire…)
Qualcuno – più di qualcuno – crede davvero che se andasse via Inzaghi arriverebbe Guardiola, Allegri, Klopp. Io ve lo dico, al massimo arriva Ventura. Ballardini se l’è ripreso il Genoa, quindi manco quello. Da una parte, avrei voglia di dire a Simone: “Lassa perde, ma chi te lo fa fa’?”, dall’altra prego che firmi il rinnovo e ricominci a vincere, così – forse – si tacciano di nuovo (su quest’ultima opzione ho dei forti dubbi. Che si tacciano, non che non firmi).

È così, da sempre, sull’altalena. Esaltato quando vinci, affossato quando perdi. Lui è sempre lo stesso Inzaghi. La Lazio è sempre la stessa Lazio e io sono sempre laziale. Quando vince e – forse di più – quando perde. Da bambina ero l’unica laziale in una classe di romanisti. Avevo l’orgoglio (o l’impavidità) di mettere la tuta della Lazio ogni lunedì. Al di là del risultato. Mi sono fatta tre anni di medie con lo zaino della Lazio, nella stessa classe di romanisti. Pensate che mi lasci abbattere da quattro tweet deliranti? Ma anche no.

Smaltita la delusione, ora c’è la sosta. Pochi giorni per ricaricare le batterie e tornare a vincere, recuperando quei due, tre elementi di poco conto (Acerbi, Leiva e Correa) che ieri ci sono mancati. Sperando di rivedere Lulic e qualche rinforzo qua e là. Io a Babbo Natale gliel’ho chiesto ma per ora – sotto l’albero – mi ha lasciato solo due bottiglie di prosecco e un panettone (che manco mi piace).
Posso avere almeno un pandoro?

Buon Natale a tutti e fate i buoni (se potete).

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ruggero
Ruggero
2 mesi fa

Michela, io non sono un Fanta allenatore, non scrivo da nessuna parte, solo qui, inzaghi non si tocca ma tu scrivi la verità, tu che puoi andiamo al nocciolo, non girarci intorno, la lazio ha un solo colpevole, il presuntuoso, l’arrogante che fa il presidente del quale avete tutti paura a parlare, invece di rinforzare la squadra, la distrugge, butta i soldi della Lazio, serva tutti, tecnici, giocatori, tifosi, solo voi giornalisti vi schierate con lui.

Micaela
Micaela
2 mesi fa
Reply to  Ruggero

Ruggero, io personalmente non mi schiero con nessuno. Non difendo nessuno. Tutto questo livore contro Lotito lo comprendo fino a un certo punto. Guardo le altre società di Serie A e non vedo tanto di meglio in giro. Con questo non voglio dire che sia il meglio a cui possiamo aspirare, ma non è nemmeno la causa di tutti i mali. Almeno, dal mio punto di vista.

Massimiliano
Massimiliano
2 mesi fa
Reply to  Micaela

Esatto, le responsabilità sono collettive, SI VINCE(5 trofei…) E SI PERDE TUTTI QUANTI, NESSUNO ESCLUSO. Saluti e Auguri

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Si purtroppo non si possono fare queste sostituzioni scellerate,stagione buttata LOTITO VATTENE

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Ma che dici? Infatti Caisedo in panca e l’esperimento della difesa li ho fatti io

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Condivido pienamente la disamina del post. Ragazzi se inzaghi va via siamo fottuti. Un sostituto alla sua altezza non verrà preso mai. i miracoli calcistici e tecnici si verificano una volta soltanto

Wakarimomasu
Wakarimomasu
2 mesi fa

Sei, realista, brava e soprattutto Laziale! Grazie per le tue perle, mi fanno pensare che non sono l’unico Laziale che si trova sullo stesso carro che si vinca oppure che si perda.

Massimiliano
Massimiliano
2 mesi fa
Reply to  Wakarimomasu

Pensi bene.. Siamo in tre… TUTTI NELLO STESSO CARRO TARGATO SSLAZIO 1900. Saluti e Buone Feste !!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Andare controcorrente alterando fatti innegabili porta pobblicita’,ma negativa.Saluti.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

Veramente io sono due mesi e mezzo che dico che Inzaghi si e’ montato la testa,non solo per colpa sua…..poi Tare passa x Vavro,adesso Muriqi.Confermiamo tutti,viva la mediocrita’.Saluti.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Approfondimenti