Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi in conferenza: “Candreva e Keita li avrei voluti trattenere. Domani saranno osservati speciali”

Lazio - Inter, Simone Inzaghi

Alla vigilia della trasferta di domani contro la Sampdoria, Simone Inzaghi ha parlato in conferenza stampa a Formello.

Porte girevoli in sala stampa a Formello. Dopo la presentazione di Fares e Akpa Akpro, arriva Simone Inzaghi per la consueta conferenza pre partita. Domani le aquile scenderanno in campo al Ferraris di Genova alle 18:00 per il secondo anticipo della 4ª giornata di Serie A.

Queste le parole del tecnico biancoceleste in vista del match contro la Sampdoria:

Con gli infortunati abbiamo qualche defezione. Rimarranno a casa Lazzari, Luiz Felipe, Radu, Pereria, Immobile. Caicedo e Marusic stamattina si sono mossi bene. Dovrò fare delle valutazioni anche con quelli rientrati dalle nazionali.

In questo momento la mia testa è per la Samp. Un avversario che prima della sosta ha fatto un’ottima gara a Firenze.

Al debutto in Champions ci penseremo poi, valuteremo il recupero di qualcuno in difesa, anche se Parolo ha dimostrato di poterci giocare. E domani potrà aiutarci sicuramente. Abbiamo problemi sugli esterni con Lazzari out e Marusic, che oggi era al primo allenamento. Non penso partirà dall’inizio. Ho provato anche Patric e Parolo nel ruolo per avere opzioni. I nuovi si sono resi subito disponibili, sono soddisfatto di loro. 

Muriqi e Hoedt hanno lavorato bene. Con la società abbiamo fatto delle scelte e viste le esigenze del mercato, abbiamo puntato su Hoedt per la difesa e potrà fare bene.

La Samp è organizzata con un allenatore bravissimo, molto preparato. Troveremo una squadra in salute che ha vinto un’ottima partita. Dovremo fare una grande gara al livello di squadra. Conosciamo Candreva e Keita. Sono legato a loro, sono stati importanti e li avrei trattenuti. Hanno fatto scelte diverse, ma li saluterò con piacere. Di sicuro saranno osservati speciali“.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
7 mesi fa

Inzaghi vai via che con il porco nn sarai mai accontentato.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Avevo 12 anni ero uno che quando segnava chinaglia urlavo e piangevo di gioa ,avevamo vinto due anni prima lo scudetto e appena quattro anni prima ero..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News