Resta in contatto

News

La moviola del CorSport: Patric-Kluivert mai da OFR

Il Corriere dello Sport questa mattina presenta un focus sugli episodi da moviola della giornata. Nel derby il Var non doveva intervenire.

La moviola secondo il Corriere dello Sport. Un focus nelle pagine interne presenta stamattina l’analisi degli episodi della giornata appena conclusa. Secondo il quotidiano il contatto Patric-Kluivert non era da andare a rivedere al monitor.

L’episodio è così descritto: Ünder serve il taglio del compagno che va a terra dopo un incrocio di gambe col difensore biancoceleste. Clavarese indica deciso il dischetto, ma Mazzoleni al Var lo richiama. “Lo vengo a rivedere io, dai” è il virgolettato che riporta il giornale.

Dalle immagini però si evince come l’episodio sia tutt’altro che chiaro“, si legge nel pezzo. Non si capisce con chiarezza chi colpisca prima l’avversario (in entrambi i casi in maniera fortuita e involontaria, che però non conta). Per questo motivo doveva restare una decisione di campo. Secondo il protocollo più volte ribadito da Rizzoli, quello non è un episodio da On Field Review.

Ok i gol

Nessuna irregolarità invece su entrambi gol. Il CorSport evidenza che negli errori commessi dai due portieri non ci sia alcun contatto falloso né di Dzeko su Strakosha, né di Acerbi su Lopez. In particolare il laziale, è scritto sempre nel medesimo pezzo, “salta nel suo cilindro” e non incide sul successivo intervento.

 

Partecipa al sondaggio per eleggere l’allenatore della top 11 biancoceleste all time:

120 anni di Lazio: quale allenatore per la top 11?

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "da juventino ho adorato Beppe Signori......è uno dei pochi calciatori di cui ho la maglia autografata......oggi Signori non avrebbe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News