Resta in contatto

Esclusive

Burioni a SLL: “Non sarò allo stadio, ma avrò la sciarpa indosso. Zaniolo? Torni presto”

Burioni  parla del derby della Capitale che è alle porte. In città si respira l’aria della stracittadina, tesa e goliardica come solo Roma può regalare.

In esclusiva ai microfoni di SololaLazio.it è intervenuto il Dott. Burioni, storico tifoso laziale. Prima di parlare del derby in programma domenica l’attualità la fa da padrone, con il virus proveniente dalla Cina che sta terrorizzando l’Europa: “Bisogna seguire con molta attenzione l’evolvessi della faccenda. Non c’è allarmismo, il caso riscontrato a Bari non è stato fortunatamente confermato. Non conosciamo ancora bene il 2019-nCoV e le sue forme di contagio, perciò dobbiamo stare attenti”Il discorso si sposta, in seguito, sulla stracittadina di domenica.

Buone notizie arrivano dall’infermeria con i recuperi di Luis Alberto e Correa…

Non faccio pronostici: la tensione è tanta, affrontiamo i nostri rivali cittadini. Mi auguro che tutto rimanga nei limiti della goliardia e della civiltà. Dobbiamo rispettare la Roma, anche perché senza di loro non ci sarebbe il derby (ride, ndr). Faccio i più sentiti auguri a Zaniolo sperando di rivederlo al più presto in campo, perché stiamo parlando di un buon giocatore”.

Dopo l’infortunio di Zaniolo ha espresso i suoi auguri attraverso Twitter. Non tutti hanno capito la sua sincerità però…

Mi dispiace molto per il clamore che c’è stato. La colpa è mia che attraverso Twitter non sono riuscito a spiegarmi bene. Rinnovo davvero a Zaniolo i migliori auguri e una pronta guarigione sperando di rivederlo il prima possibile in campo. Normale che i miei auguri vengano visti in modo un po’ strano vista la mia fede calcistica. Tra l’altro la Roma giocava una partita dove avrebbe potuto farci anche un piacere (ride, ndr)”.

 Cosa manca alla Lazio per competere per lo scudetto?

Qualche mese fa avrei detto la continuità, però dopo la splendida cavalcata in campionato dico che non manca più nulla. Dobbiamo sperare che nessuno dei nostri top player si faccia male, perché la rosa è un po’ corta. Da tifoso non sono obiettivo, ma la Lazio gioca un calcio magnifico. A Napoli siamo stati sfortunati, ma la prestazione da grande squadra c’è comunque stata”.

Quanta “paura” le fa da tifoso vedere la Lazio favorita al derby?

Molto, perché la storia insegna che il derby molto spesso viene vinto dalla squadra sfavorita. Non sono riuscito a godermi la partita d’andata perché è arrivata troppo presto. Purtroppo non potrò essere allo stadio, da casa si soffre molto di più”.

Il Dott. Burioni ha dei gesti scaramantici prima della gara?

Tutte le partite le vedo con una sciarpa della Lazio. Diventa la mia salvezza quando ci sono momenti di panico e tensione (ride, ndr). Già adesso pensando al derby mi sento agitato”.

In cambio di una vittoria al derby, che fioretto farebbe per una settimana?

Non posso rinunciare alle funzioni vitali come respirare, altrimenti morirei (ride, ndr), rinuncerei a tutto il resto. Vincere contro la Roma è uno dei momenti più belli dell’anno. Quest’anno già abbiamo vinto la Supercoppa, che ci ha permesso di diventare la squadra di Roma che ha vinto di più”.

 

Partecipa al sondaggio per eleggere il centravanti della top 11 all time biancoceleste:

120 anni di Lazio, vota la top 11 di sempre: i centravanti

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da Esclusive