Resta in contatto

La Lazio ritrova Caceres: quando Martin fu protagonista proprio a Firenze

Approfondimenti

La Lazio ritrova Caceres: quando Martin fu protagonista proprio a Firenze

Domenica la Lazio sfiderà la Fiorentina di Martin Caceres: l’ex difensore biancoceleste andò in gol nell’aprile 2018 in quello storico 4-3 esterno

Le strade della Lazio e di Martin Caceres tornano a incrociarsi. Lo faranno domenica sera al Franchi, Fiorentina-Lazio sarà il rendez-vous tra due realtà che si sono appena sfiorate. Appena 18 le presenze dell’uruguaiano in biancoceleste, tra il gennaio del 2018 e quello del 2019.

Il difensore 32enne si sta ritagliando uno spazio importante nelle scelte di Montella, il tecnico viola lo considera prezioso per la sua difesa a tre. Nella retroguardia viola, Caceres gioca insieme a Milenkovic: proprio sul numero 4, Martin staccò di testa il 18 aprile 2018. In quella pazza sfida, cioè, che la Lazio riuscì a vincere 4-3 a Firenze. Sul calcio d’angolo di Luis Alberto, El Pelado segnò quello che sarebbe rimasto il suo unico gol con la maglia biancoceleste.

Non solo: quella rete resta anche il suo ultimo centro realizzato in Serie A. Il primo in assoluto nel campionato italiano risale invece al 2009/10: dieci anni fa, Caceres trovò la porta proprio contro la Lazio. Da quel torneo in poi, tra l’altro, l’uruguaiano non ha più incontrato i biancocelesti in Serie A: li ha affrontati da avversario in Coppa Italia e in Supercoppa Italiana, domenica tornerà a sfidarli da ex.

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."

Signori, è segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Ricordi che rimarranno per sempre con lui ho vissuto i miei primi anni in curva nord e di calcio fatto di cuore e non di business."
Lazio, Miti: Miroslav Klose

Mito Klose: cosa significa per te averlo visto segnare con la maglia della Lazio?

Ultimo commento: "A parte Piola, di cui non ho mai visto le gesta, Klose è il più forte attaccante della storia della Lazio."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Secondo me è il momento più intenso e di attaccamento nel rapporto squadra-tifosi. Indimenticabile Eugenio. Andrea"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Approfondimenti