Resta in contatto

News

Diabolik, la sorella Angela: “Tifosi e istituzioni, grazie per la scenografia”

Lazio - Roma, scenografia Diabolik

La sorella di Fabrizio Piscitelli ringrazia la Curva Nord per aver realizzato la scenografia in memoria di Diabolik e le istituzioni

Per la Curva Nord, il derby di ieri è stata anche l’occasione per ricordare Diabolik con la scenografia che ha accompagnato l’ingresso in campo delle squadre. Ai microfoni dell’Adnkronos, è intervenuta Angela, la sorella di Fabrizio Piscitelli:

“Ringrazio le istituzioni in particolare il prefetto e la Digos che hanno permesso a tutti i tifosi di realizzare dentro lo stadio un grandioso spettacolo di civiltà in onore di Fabrizio. Voglio porgere i miei complimenti a coloro che si sono impegnati e dedicati a far sentire così presente mio fratello con una coreografia davvero emozionante e spettacolare

Come prevedevo,  lo stadio ha dimostrato che è stato possibile onorare la memoria di Fabrizio in un derby che notoriamente è sempre una partita particolarmente sentita. Il primo derby  in cui, nonostante l’assenza di mio fratello, mai così avvertita è stata la sua presenza. Grazie a tutti per la calorosa e sentita vicinanza”.

 

Dai un’occhiata alle #cardopagelle:

Lazio – Roma, Cardopagelle: Lazzari, che acquisto! Ciro e Correa “a metà”

 

Leggi anche:

Il Sergente Milinkovic e la sua voglia di ricominciare (FOTO)

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

per sempre con noi……SFL

trackback

[…] Diabolik, la sorella Angela: “Tifosi e istituzioni, grazie per la scenografia” […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da News