Resta in contatto

News

Badelj a Sky: “Essere qua mi commuove”

Milan Badelj conferenza Fiorentina

Dopo la conferenza stampa di presentazione, Milan Badelj ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport.

Milan Badelj è tornato alla Fiorentina. Dopo la conferenza stampa di oggi pomeriggio, il centrocampista croato ha parlato anche ai microfoni di Sky Sport.

Si è detto commosso per il suo ritorno a Firenze.

“Essere qua oggi mi commuove. Devo riconquistare la fiducia di tutti i tifosi e fare vedere che si nascita giocare a calcio”.

Tra le sue parole, non è mancato un pensiero per Astori.

“Il suo nome rimarrà per sempre impresso in questa città”.

Poi un pensiero di ringraziamento alla Lazio e un ambizione per il futuro.

“Ringrazio la Lazio per avermi fatto ritornare a casa. Questa era l’unica opzione che avevo preso in considerazione. Per il futuro, il sogno è alzare un trofeo. Ma non volgio promettere nulla. L’unico modo per riuscirci è lavorare”.

 

Leggi anche:

Primavera, Menichini: “Serve pazienza, i ragazzi però hanno grande entusiasmo”

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
5 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Per me ci puoi pure restare alla Fiorentina tanto a noi non servì

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È un professionista si deve adattare a tutto poteva rimanere a Firenze so viziati comunque arrivederci statte bene

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ha dato una dichiarazione da Signore, non si è trovato bene nella tattica della Lazio per questo chiedo la cessione…buona fortuna !!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

È tornato a casa, sono contento per lui, un po’ meno per noi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

insomma abbiamo dato via due ottimi giocatori come Romulo e Badelj mentre altri continuano a rimanere qua a fare numero (e danni quando giocano, inutile fare i nomi). Dei nuovi l’unico acquisto affidabile è Lazzari perchè ad oggi Vavro, Jony e Adekanye sono delle incognite. Poi ci sono altri come Berisha, Lukaku, Marusic che non danno garanzie dal punto di vista fisico e sui quali quindi non ci si può fare affidamento. Insomma fino ad oggi il nostro mercato è stato prendere Lazzari, tenere Caicedo (che a me piace) e forse Milinkovic (sperando che abbia voglia di giocare). Non abbiamo… Leggi il resto »

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News