Resta in contatto

Approfondimenti

Acerbi: “A Milinkovic prometto la Champions, ma mi immedesimo in lui”

Acerbi lascia il campo dello Stadio Ferraris ma sorride

Francesco Acerbi è intervenuto da Auronzo ai microfoni di Sky Sport 24: le parole del difensore della Lazio dal ritiro biancoceleste

Al suo secondo ritiro di Auronzo, Francesco Acerbi è già un veterano della Lazio. Il difensore biancoceleste è intervenuto ai microfoni di Sky Sport 24 per parlare della preparazione della squadra e degli obiettivi stagionali.

Queste le dichiarazioni del Leone laziale, che ha speso una battuta anche su Sergej Milinkovic.

Sull’obiettivo Champions

“Nell’ultima stagione, nei momenti clou, ci è mancato quel passettino, quella scintilla in più per provare ad andare in Champions come ha fatto l’Atalanta”.

La Champions non deve essere un’ossessione, ma un grosso obiettivo. Ognuno di noi deve averlo dentro, insieme a un pizzico di presunzione per raggiungere l’obiettivo, ma sempre con grandissima umiltà”.

Griglia di partenza

“Juventus, Napoli e Inter sono le tre indiziate per il podio. Noi sicuramente ce la giocheremo per il quarto posto, dipenderà tutto da noi”.

Su Milinkovic

“Cosa gli direi? Promettergli che andiamo in Champions. Mi immedesimo in lui, è un giocatore forte che ha dimostrato. Non so che squadra abbia dietro, l’ambizione di ognuno di noi è migliorare. Se lui ha quest’ambizione e squadre dietro molto più blasonate, non è che sia giusto che vada ma si tratta di un profilo che piace a tanti. Se rimane ci fa un grande piacere perché è un elemento in più”.

 

Leggi anche:

Lazio, ad Auronzo prove pre Entella: Milinkovic non tra i titolari

 

https://www.sololalazio.it/2019/07/24/lazio-polisportiva-motociclismo-24-07-2019/

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Acerbi: “A Milinkovic prometto la Champions, ma mi immedesimo in lui” […]

trackback

[…] Acerbi: “A Milinkovic prometto la Champions, ma mi immedesimo in lui” […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Approfondimenti