Resta in contatto

News

Lazio, l’allenamento del mattino: scontro Correa-Anderson, allarme rientrato

Lazio, 11° giorno di ritiro ad Auronzo di Cadore. Nel pomeriggio è in programma un’altra seduta di lavoro alle ore 17.30

Dopo il giorno libero concesso da Inzaghi ieri, questa mattina la Lazio torna a lavorare sotto le Tre Cime di Lavaredo, nell’undicesimo giorno di ritiro.

Portieri come sempre in campo con il preparatore Grigioni, mentre la squadra arriva dopo aver iniziato in palestra. Davanti gli occhi dei tifosi, i biancocelesti vengono sottoposti a scatti sui 40 metri con il paracadute. Al termine della fase di potenziamento, sotto con l’intensità: partitella massimo a due tocchi a campo ridotto. Durante quest’esercitazione uno scontro di gioco tra Andrè Anderson e Correa mette apprensione a tutti i presenti. L’allarme rientra dopo pochi minuti, con il Tucu che necessita soltanto di un po’ di giacchio sulla caviglia.  Assente Vavro, che osserva i suoi compagni da fuori. Nel pomeriggio la Lazio tornerà a sudare alle 17.30.

Leggi anche:

Lazio, parla il Match Analyst: “Spieghiamo ai nuovi i nostri principi di gioco”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News