Resta in contatto

News

Lazio-Chievo, Milinkovic si scusa: “Non succederà mai più”

Lazio-Chievo , Sergej Milinkovic

Lazio-Chievo, l’espulsione di Sergej Milinkovic-Savic è una delle macchie che più hanno inciso sulla sconfitta biancoceleste: arrivano le scuse del serbo

Nel Lazio-Chievo totalmente da dimenticare per i biancocelesti, la macchia che ha più inciso sulla partita – a detta di Simone Inzaghi – è stata l’espulsione di Sergej Milinkovic-Savic dopo 34 minuti.

Un gesto, il calcio di reazione rifilato dal serbo a Stepinski, che per l’allenatore laziale ha condizionato gravemente la gara. Su Instagram, lo stesso Milinkovic si è voluto scusare con una story. Ecco il messaggio del numero 21:

Voglio chiedere scusa a tutti i miei compagni, tifosi e a tutto il popolo Laziale! È una cosa che non succederà mai più, mi dispiace che sia successo in questo momento difficile. Voglio dimenticare il prima possibile! Non molliamo e andiamo avanti fino alla fine!

Lazio-Chievo, scuse Milinkovic

 

Leggi anche:

Lazio-Chievo, Parolo: “Dobbiamo chiedere scusa a tutti”

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Roberto kagan
Roberto kagan
1 anno fa

Milinkovic non succedera’ mai piu’ perche’ spero tanto che ti mandino via il giorno dopo la fine del campionato. Non sei l’unico bluff di questa societa’ e di questa squadra ma certo che ieri si e’ visto chi sei…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Le scuse ce le sbattiamo abbiamo perso 3punti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Tanto te ne vai che ti frega di noi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

…n’altro chiacchierone… Che poi zitto zitto se ne va…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Ormai è palese che andrà al Milan….peggio di De Vrij….
Mi chiedevo infatti il motivo per cui non ha protestato per il rigore a Milano!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

i soliti laziali ma quando un campione sbaglia e lo ammette a un uomo verotanto e la solita storia come tutti gli altri che se ne sono andati e sempre loro la colpa non di chi li mette in condizioni di avere la tifoseria contro e un filmgia visto prima li spreme po da parlare i tifosi

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

ammettere gli sbagli esegno fi carattere scuse accettate sergey

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E te credo…
Te ne vai ….

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non é lui, la pagina fb é un fake.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Se ne va …se ne va…Ma che c ‘avete la palla de cristallo?????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Chi ha giocato a calcio …..capisce ce po sta …….altri umorali

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non me lo aspettavo da te Sergej

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Certo ormai lo sai che te ne vai

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

certo…te vendono!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Una umana reazione a una serie di trattenute e spintoni non sanzionati.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sei un essere umano. Sbaglierai ancora. Troppa tensione trasmessa anche da Inzaghi che deve imparare a stare in panchina.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Te credo…er prossimo anno se ne andrà

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Speriamo…..comunque per me sempre Forza Lazio…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Te ne devi anna’

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sbagliando s’impara… forza Sergente.. comunque sempre forza Lazio

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News