Resta in contatto

Oltre la Lazio

Italia, Immobile in panchina nel 6-0 contro il Liechtenstein

Italia Ciro Immobile

L’Italia è prima in solitaria nel Gruppo J, Quagliarella festeggia il record

L’Italia si regala una serata di festa contro il Liechtenstein. Al Tardini di Parma, gli Azzurri vincono 6-0 e si prendono il primo posto in solitaria nel Gruppo J.

Fabio Quagliarella firma una doppietta su rigore e diventa il giocatore più ‘anziano’ a segnare con la maglia della Nazionale: a 36 anni e 54 giorni, supera il record che apparteneva fin dal 2008 a Christian Panucci.

Questi i gol del match: Stefano Sensi al 17′, Marco Verratti al 32′, Fabio Quagliarella al 35′ e al 48′ (entrambi su rigore), Moise Kean al 69′ e Leonardo Pavoletti al 76′. Rimane in panchina per tutto il match Ciro Immobile, che era invece sceso in campo sabato contro la Finlandia.

Mancini: “Era importante segnare”

Al termine della sfida, il ct Roberto Mancini ha commentato la bella prestazione della sua Italia:

“Missione compiuta? Sì, l’abbiamo presa bene subito. Il risultato chiaramente era scontato, ma l’importante è fare gol e mantenere la concentrazione come fosse una partita ‘vera’”.

Il commissario azzurro è intervenuto anche sulla polemica social di Mario Balotelli:

Penso che non sia un problema per nessuno di noi, ma non so a cosa si riferisse. Non deve rimanerci male, purtroppo non si può piacere a tutti“.

33 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
33 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da Oltre la Lazio