Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

Mica mi sta bene: “Miracolo, miracolati e quei mille alibi…”

Torna la rubrica a cura di Micaela Monterosso

Mica...mi sta bene

Miracolato: der. di miracolo, iperbolico. Colui che ha ottenuto un successo insperato, che ha avuto un grosso colpo di fortuna: uno studente miracolato allesamela Lazio seconda nel girone di Champions (in campionato).

I miracolati sono secondi nel girone di Champions; Il buon Dio si deve esser dato da fare parecchio, considerati i problemi ben più grossi che avrebbe da risolvere (se solo smettesse di concentrarsi sulla Lazio).
Sempre i miracolati, in campionato non reagiscono a nessun tipo di stimolo; non segnano, non giocano, non riescono a fare punti contro squadre alla portata della Sinalunghese in turn over.

Da una parte abbiamo chi ha imbastito una guerra senza esclusione di colpi contro Sarri (reo di aver fatto notare che l’ambiente romano non è proprio un Carneval de Rio), dall’altra chi prega affinché Immobile venga utilizzato come giardiniere pro tempore, fino alla ritrovata forma fisica e una piccola parte – ma neanche troppo piccola – che continua la crociata contro “Er Gestore”, causa di tutti i mali del mondo (andato via Tare, era ovvio che qualcuno dovesse raccoglierne l’eredità).

E poi ci sono io, che tendenzialmente mi sono rotta… no, non lo posso scrivere, dai. Però ci siamo capiti. Dovessi riassumere questa prima parte della stagione della Lazio userei una parola sola: noia. Non solo per le partite – che qualche sprazzo via via lo abbiamo pure visto – ma per tutto il contorno.

Un giorno è il calendario, un giorno il campo di patate, un giorno la sosta, un giorno le Nazionali, un giorno i big match tutti insieme, la stanza fumosa, l’invasione delle cavallette, l’ambiente. Ma possibile che mai si possa dire “Oh, scusate eh, ho fatto una ca***ta”? E qualcuna, mi si perdoni l’ingerenza Maestà, è stata fatta. Non sono un allenatore e di calcio ne capisco quanto Malgioglio di donne, però che ci sia qualche problemino di comunicazione mi pare evidente.

Non con i giornalisti – che tanto s’è capito che li prende per il naso e se li porta a spasso (ho detto naso, come sono educata) – ma con la squadra che pare sia poco incline nel seguirla, spesso e volentieri. Certo è che se lei me li chiama miracolati, questi pensano di essere 11 scappati di casa, sopravvissuti per miracolo – appunto – quando invece dovrebbero giocare col sangue agli occhi.

Mi permetta un paio di appunti: noi non siamo quegli altri. Non ce ne frega nulla e – se possibile – vorremmo smettere di sentirli nominare ogni due conferenze come termine di paragone. Mia mamma diceva sempre: non è che se gli altri si buttano di sotto, ti ci devi buttare pure tu. L’ambiente ha l’abitudine di alzare le aspettative? In parte, forse sì. Ma un ambiente composto per lo più da tifosi – al netto di qualche evidente eccezione – cosa vuole che dica? Facciamo schifo e dobbiamo andare in serie B? Chiedo perché non mi pare che negli altri “ambienti” funzioni così.

Possibile che una squadra arrivata seconda lo scorso anno e a cui è stato sottratto sì un pezzo da 90, ma che ha mantenuto buona parte degli elementi della scorsa stagione, si sia improvvisamente trasformata da Play Station a Commodore 64? Non è che forse – tiro a indovinare – a furia di sentirsi giustificati (non nello spogliatoio – spero – ma pubblicamente), abbiano semplicemente “mollato” il colpo? Qualche domandina, io me la faccio…

Possibile che degli innesti di mercato che sono arrivati non ce ne sia uno adeguato? Ora che non c’è più Tare, con chi ce la prendiamo? Ah, sì, il gestore. Scusate.

Vi racconto una storia:

L’altra sera ho preparato la pasta e fagioli. Prendo la ricetta di mamma (che spero non abbia visto, sennò viene a prendermi per i piedi) e – a soffritto preparato – mi accorgo che mancava un ingrediente. E che fai? Butti tutto? Ovviamente no. Diciamo che ho riadattato la ricetta sostituendo con quello che avevo a disposizione. Posso dire? È venuta buona lo stesso. Si può fare!!! Certo, se avessi cotto meglio i fagioli forse sarebbe stata meno… croccante. Ho un’attenuante però… Io non sono uno chef.

Ps. I miracoli non esistono (lasciamoli a Paolo Brosio), esiste il carattere, la mentalità e un pizzico di destino. Certo è che se uno parte sempre con l’alibi pronto, difficilmente si può ambire a risultati diversi. Sveglia!!! Buon Natale eh? Con amore, sempre.

Subscribe
Notificami
guest

8 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
DajeSSL1900
DajeSSL1900
2 mesi fa

Splendido pezzo. Come sempre. Chapeau! 🙂

SS LAZIO 1900
SS LAZIO 1900
2 mesi fa

Un applauso a Micaela! Brava, elegante e puntualissima. Esaustivo commento di questo I° scorcio di stagione. Mister Sarri in 30 anni da allenatore ha partecipato alla Champions league 4 volte. La statistica la dice lunga sull’esperienza che ha e il fango che getta sulla rosa a disposizione. La società, con tutte le sue pecche, deve dirgli di non commentare più il 2° posto dello scorso anno (che secondo lui non era meritato). Nel calcio si scende in campo per vincere anche sotto il diluvio/la calura/il freddo/il ghiaccio e i campi di patate.
Basta scuse e riferimenti all’altra sponda del tevere; non ci deve paragonare ai circensi.
Se fosse onesto si dimetterebbe in quanto i giocatori non lo seguono più, è evidente.
Forza Lazio

DajeSSL1900
DajeSSL1900
2 mesi fa
Reply to  SS LAZIO 1900

100%!!!

Fabrix
Fabrix
2 mesi fa

Finalmente! Parole misurate, ma che esprimono bene l’attuale situazione di sfiducia e pessimismo dettata dalle recenti orribili prestazioni e dalle parole del Che Guevara (je piacerebbe esse il Comandante cor sigaro) de noantri. Grazie Micaela

ANTONIO
ANTONIO
2 mesi fa

Ciao Micaela. A volte sono stato ruvido….. Mi dispiace. Questa volta il tuo pensiero è il mio. Parola per parola. Non se ne può più.

Micaela
Micaela
2 mesi fa
Reply to  ANTONIO

Così però rischi di far nevicare… 😉

ANTONIO
ANTONIO
2 mesi fa
Reply to  Micaela

Magari…è una vita che non nevica da queste parti (Livorno ndr.) 😂😂

Commento da Facebook
Commento da Facebook
2 mesi fa

“Ipse dixit”. Brava.

Articoli correlati

Torino - Lazio, i voti e le pagelle dei biancocelesti a cura del direttore Giulio...
Lazio, è arrivata la reazione del club biancoceleste sui social alle belle parole dell'allenatore del...

Era iniziata nel migliore dei modi, anche grazie a una domenica primaverile, che era sembrata...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio