Solo La Lazio
Sito appartenente al Network

Calciomercato.com – La Lazio fa il prezzo per Milinkovic-Savic: Juve alla finestra

La Lazio fissa a 35 milioni il prezzo per cedere il ‘Sergente’: i bianconeri monitorano la situazione, ma…

Secondo quanto riportato da Calciomercato.com, la Lazio ha fissato a 35 milioni il prezzo per accordare la cessione di Sergej Milinkovic-Savic.

Una cifra che permetterebbe ai biancocelesti di incassare comunque una cifra importante, scongiurando il rischio di perdere ‘a zero’ il calciatore. Anche se il rischio asta è dietro l’angolo perché il centrocampista serbo è un profilo gradito sia alla Juve di Allegri che all’Inter di Inzaghi.

LEGGI LA NEWS SU TIFOJUVENTUS

Subscribe
Notificami
guest

34 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

se andasse alla Juventus non lo capirei

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Juve alla finestra 😂🤡🤡🤡🤡🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Le uniche alternative per sostituirlo anche se con con caratteristiche diverse sono zielinski e frattesi..che se incassi 30 mln sono fattibili..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

A sto punto ripartiamo da lui e luis Alberto e facciamo una squadra da scudetto

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Tutte chiacchiere

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Frattesi 30 anni 30 milioni , Milinkovic 35 😂😂🤡

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Lo potevi a malincuore vendere lo scorso anno a 70 milioni..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 mesi fa

Quante chiacchiere

Frankie
Frankie
8 mesi fa

A me sembra una somma molto alta,anche se Milinkovic ne vale molti di più. Purtroppo ad un anno dalla scadenza tutti quei soldi non te li dá nessuno…

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Frankie

Capisco il tuo punto di vista (e purtroppo è la realtà… è in scadenza) ma il miglior centrocampista della serie a da molte stagioni a quel prezzo è praticamente regalato… GESTIONE DEL GIOCATORE INDEGNA DA PARTE DEL PROCURATORE E DELLA SOCIETÀ DI lotirchio CHE A QUANTO PARE ,COME SEMPRE, DEVE FARE QUALCHE FAVORE A QUALCUNO (vedi anche l.romero…ed in passato i vari jimenez, pandev, de vriji, etc…)

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Tare se ne è andato ma il problema de sta società purtroppo sta più in alto…… ma sembra che vada bene a tutti….nel passato la Nord ha fatto battaglie poi vinte per molto meno….quindi alla fine questo essere c’è lo meritiamo….i popoli sono artefici del loro destino come si dice

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Marco

Sempre pensato che IL PROBLEMA principale sia il gestore (ma soprattutto chi c’è dietro lui, che lo manovra)… Riguardo la Nord, ormai è qualcosa in cui mi ci sono rassegnato a non rivederla più come un tempo… ancora di più di sperare di rivedere una grande Lazio sul campo

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Il problema è lui e chi lo ha messo lì per non fare ombra alla Roma…19 anni di realtà mediocre…mai un anno in lotta per lo scudetto , mai una semifinale in Europa….mai un sogno di mercato con l’acquisto di un giocatore importante…..voglio vedere questo anno con 80 milioni che farà……io continuo a nn essere tranquillo per Sarri e per un eventuale ritorno di Tare….sarò matto ma e’ cosi……

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Marco

Anch’io non sto affatto tranquillo, con questo la fregatura è sempre dietro l’angolo…e poi ,il tesoretto di 80 milioni è destinato a crescere viste le cessioni che andranno fatte (parlo di quelli che non rientrano nel progetto) e i riscatti di qualche giocatore dato in prestito o di cui avremmo una percentuale in caso di vendita…

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Berardi,Torreira,Zielinski……abbiamo forse fatto troppi voli pindarici pensando agli 80 milioni…già leggo che su Milik er panzone ha trovato la scusa degli infortuni fisici per non prenderlo…..il problema e’ quanto Sarri resisterà a ste scuse ridicole che noi sono anni che ci dobbiamo sorbire…..me cadono le braccia……s n riusciamo a portare a casa questi giocatori con il secondo posto quando mai li prenderemo?

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Marco

Tanto è libero di fare i porci comodi suoi…con un ambiente Lazio rassegnato all’omertà ed una curva al guinzaglio non lo pressa nessuno…

ASRM
ASRM
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Hai centrato perfettamente il problema

Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Marco

Se l’alternativa a Milik fosse un Simeone o altro centravanti pronto per alternarsi ad Immobile in maniera adeguata (e che quindi sia gradito al tecnico), non mi strapperei le vesti per il mancato arrivo del polacco, anzi.

L’importante è che per quel ruolo non si faccia l’ennesimo errore di provare qualche “scommessa esotica” magari allo stesso prezzo o pagando di più rispetto ad un calciatore già affermato e pronto per la Serie A e per le competizioni europee.

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Val

Ah magari viene Simeone!!! Lo preferisco a Milik di certo

DajeSSL1900
DajeSSL1900
8 mesi fa
Reply to  Marco

Eddài regà, mo’ anche basta col dipingere Lotito come il presidente della Longobarda, su!
“…messo lì per non fare ombra alla Roma…” e infatti gli abbiamo vinto ‘na CoppaInFaccia© e siamo finiti per lo più davanti a essi!!!
Dopodichè Lotito può pure non piacere, ci mancherebbe, ognuno ha diritto alla propria opinione…ma scrivere certe pu**anate anche no, su!

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  DajeSSL1900

Non è il presidente della longobarda perché la Lazio è una società più prestigiosa di quella ,e questo grazie a presidenti ambiziosi che l’hanno fatta grande, a prescindere dalla loro disponibilità economica :da Lenzini a Cragnotti…purtroppo questo club reso prestigioso da presidenti Laziali (e da tifosi altrettanto innamorati ed ambiziosi, pronti a qualsiasi battaglia per l’onore della propria squadra, e a non far passare nulla neanche al presidente che ha portato i più grandi campioni a giocare con noi) viene dal 2004 gestito come se fosse la longobarda :qualche contentino ogni tanto, non dare troppo fastidio ai club potenti, zero ambizione per traguardi prestigiosi (in Italia ed in Europa), gestione economica del club a fine affaristici ed arrivismo politico personale, obbiettivo stadio di proprietà sua sui suoi terreni soggetti a vincoli (altro che Flaminio)…La coppa Italia del 2013 è stata una goduria eterna, ma non sarà mai per i Laziali la scusa per tapparsi gli occhi di fronte a 20 anni di prese in giro

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

sottoscrivo in pieno.

Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Direi che forse il 2013 e quella coppa Italia avrebbero potuto essere il risultato ed il trofeo più alto della sua storia da proprietario della Lazio.

Credo avrebbe fatto bene a fare come Calleri, invece di incaponirsi.

Comunque ora come ora Lazio è di nuovo ad un punto di svolta storico e siamo tutti li a credere ed aspettare un salto definitivo di qualità avvenga per rimanere tra le prime 4 squadre Italiane, magari ambendo anche a competere per qualche trofeo più importante di Coppa Italia e Supercoppa italiana.

Come te e molti altri nutro dubbi riguardo le possibilità di Lotito affinché si perfezioni questo cambio di passo, poi se sarò smentito dai fatti di certo non mancherò di dire che ho commesso un errore di valutazione.

Sul Flaminio, credo sia veramente molto difficile riuscire a prenderlo e ristrutturarlo come stadio di proprietà, visti i molteplici vincoli che insistono sul manufatto e le molte —troppe— istituzioni o pseudo tali ad avere voce in capitolo su cosa si possa o meno fare. Da questo punto di vista capisco Lotito non voglia esporsi presentando un progetto, aspettando.

Credo che qualsivoglia altro imprenditore farebbe altrettanto in queste circostanze, evitando di impelagarsi in una situazione troppo rischiosa. Su questa vicenda bisogna anche prestar attenzione a quelle che possono essere uscite propagandistiche da parte della giunta comunale attuale (non necessariamente di Onorato che sicuramente ha tutte le migliori intenzioni però poi in realtà non ha effettivamente poteri e portafoglio per gestire concretamente questa vicenda in autonomia).

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Val

Il gestore di momenti in cui avrebbe potuto dare una svolta ne ha avuti tanti…ricordi il mercato dell’estate 2015 dopo la stagione ottima della qualificazione Champions all’ultimo a napoli (dopo che in una settimana perdemmo il derby scavalcati dalla riomma per l’accesso diretto in Champions e la coppa Italia contro la juve)? Ricordi l’entusiasmo che c’era per la possibilità tangibile di fare il salto di qualità ? Ovviamente ai preliminari lui ci fece affrontare il Leverkusen senza rinforzi di rilievo e senza una prima punta visto che Klose si infortunó (ci andò bene all’andata con l’adattato keita, ma poi i nodi vennero al pettine), ma erano anni che avevamo bisogno d’un altro attaccante di valore (lo stesso Klose litigò con qualcuno a GENNAIO 2012 perché non arrivarono né podolski, che lui aveva convinto a venire, né honda, affare ormai fatto…reija diede le dimissioni, e lo convinsero Scaloni e qualche altro a restare). Lo conosciamo a memoria il suo agire…Ma io per primo sarei felice di essermi sbagliato e vedere quest’anno un salto qualitativo reale in tutte le componenti della rosa. PS: riguardo al Flaminio, capisco le difficoltà di realizzazione, non tollero le prese in giro ad un popolo per scopi propagandistici quando le intenzioni reali personali sullo stadio ed il contorno le conosciamo da anni…

Last edited 8 mesi fa by Free Eagle
Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Si è vero Lotito volesse realizzare quel progetto sui suoi terreni sulla Tiberina.

Peraltro come zona sarebbe servita benissimo anche da autostrada e rete ferroviaria, c’è comunque il vincolo idrogeologico credo insormontabile da quello che ho potuto vedere da alcune ricerche che ho fatto.

Penso che se effettivamente Lotito si trovasse a poter trattare con un unico interlocutore per realizzare il Flaminio, lo farebbe perché comunque costituirebbe un buon affare lo stadio di proprietà con spazi commerciali annessi, in una zona nobile della città a due passi dal centro storico. Però siamo sempre lì: se i vincoli li conosci anche tu, sai anche che fare una copertura è un impresa rispettando i vincoli architettonici, aumentare la capienza e portarla a 40.000 ancor più difficile (ci sarebbe anche bisogno di ampliare le vie di accesso/fuga nei vari settori), trasformare gli spazi dedicati alle palestre e piscine all’interno in spazi commerciali impossibile perché debbono restare così come sono con lo stesso tipo di indirizzo.

Fare uno stadio di proprietà non significa avere solo un impianto per vederci le partite e basta una volta ogni 14gg o una a settimana, significa anche avere tutto un contorno che dia la possibilità di rendere quello spazio commerciale 7 giorni su 7.

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  DajeSSL1900

se vedi gli introiti del nostro merchandising, l’ammontare dei ricavi, il nostro scouting in giro per il mondo, la barzelletta dello stadio che va avanti dal 2006 non saremo la Longobarda ma una discreta squadra di centro classifica…..

Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Marco

Ti faccio notare che c’è chi tifa più per Lotito che per la Lazio quando scrive qui sopra.

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  Val

Lotito &friends colpisce ancora!!!!

Marco
Marco
8 mesi fa
Reply to  DajeSSL1900

Io do dati oggettivi: in 19 anni non hai mai lottato per lo scudetto, sei andato solo 3 volte in Champions di cui una perche avevano squalificato 2 squadre davanti, in Europa non sei mai arrivato in semifinale…piazzamenti medi in campionato intorno al sesto setttimo posto, mai un giocatore di grido acquistato,…. Quindi queste sono putt…nate? Si hai vinto la coppa contro la Roma, tutti contenti ma se di questo facciamo il nostro trofeo per l’eternità ci sta bene un Presidente senza ambizioni come Lotito… detto per inciso a me uno così non mi sta affatto bene

Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Frankie

Purtroppo hai ragione, il rischio è che rimanga qui un altro anno (e come giocherà? Come reagiranno i tifosi ad una suo minimo calo o prestazione non top?) e poi lo si perda a zero.

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Val

Ecco perché per me il compromesso ideale (se lui vuole un club che gli permetta traguardi più prestigiosi) è rinnovare con una clausola rescissoria…chi lo vuole ed è d’accordo con lui che lo paghi il giusto…Ma tanto kezman , l’amico di tare, lo tiene per le palle…

Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Già gli fu proposto un “gentlemen agreement” lo scorso anno.

Io invece punterei più a dire una cosa diversa: che ci vai a fare alla Juve o al Milan? Capirei lo chiamassero in Premier, in Liga o al limite al PSG.

Free Eagle
8 mesi fa
Reply to  Val

Beh ,se dovesse proprio partire, anch’io spero che vada all’estero in un top club (un ragionamento sia da tifoso il mio, ma anche se fossi nei suoi panni)

Val
Val
8 mesi fa
Reply to  Free Eagle

Parliamoci chiaro, allo stato attuale in Italia Lazio, Inter e Napoli sono le tre squadre più promettenti per il tipo di calcio che propongono rispetto a Juve e Milan.

Già sta qui… l’esperienza di alto livello e vera in altro tipo di club la farebbe giusto all’Inter in Italia.

Articoli correlati

Fiorentina - Lazio, i 24 calciatori viola convocati da Italiano per la sfida di domani...
Torino, le parole dell'allenatore granata alla vigilia della sfida tra Torino e Lazio, un vero...
Bologna, oltre allo svizzero assenti anche Soumaoro e Castro...

Dal Network

È un Gian Piero Gasperini molto soddisfatto quello che analizza il successo scoppiettante della sua...

  E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri,...

  Zvonimir Boban, ex “Head of Football” presso l’UEFA, ha annunciato le sue dimissioni irrevocabili...

Solo La Lazio