Resta in contatto

Oltre la Lazio

Italia, Mancini: “Domani gara difficile, dobbiamo giocare semplice. Immobile tiene tantissimo all’azzurro”

Italia, la conferenza del CT Mancini

Domani l’Italia affronterà l’Inghilterra nella quinta giornata di Nations League a San Siro. Oggi il CT Mancini ha parlato in conferenza stampa, affrontando vari argomenti:

PARTITA – “C’è tanto entusiasmo in vista di una partita così bella, in palio ci sono punti importanti per questo gruppo ancora apertissimo. Cambio modulo? Se cambiandolo si riuscisse a vincere, allora lo cambierei ogni gara. Io non credo cambi molto, la nostra Nazionale ha un’identità che è quella che ci ha portato a far  bene. Non sono preoccupato per domani, è una partita che affrontiamo in un momento delicato. Loro staranno meglio di noi a livello fisico, ma c’è entusiasmo”.

SQUADRA – “La squadra ha un grande spirito, giocano insieme da tanti anni e sanno cosa devono fare in queste partite. Sarà una sfida dura, deve esserci lo spirito di squadra che ha sempre contraddistinto la nostra Nazionale e poi dobbiamo provare a giocare bene. La cosa migliore è giocare semplice”.

INGHILTERRA – “La Nazionale inglese è una grande nazionale, lo era anche ad Euro 2020 e prima ancora. E’ una squadra giovane che può migliorare ancora, anche se ha perso le due gare con l’Ungheria. Loro arrivano a fine stagione abbastanza stanchi perché giocano tanto durante l’anno. Ritengo l’Inghilterra una delle migliori al mondo, piena di talento e con tantissimi giocatori in attacco”.

IMMOBILE – “Ciro ci tiene tantissimo, sta male o sta bene fa di tutto per esserci. E’ un ragazzo d’oro, ci sono giocatori che sentono tanto la maglia azzurra, speriamo domani possa fare bene”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Immobile da record: Ciro a -1 dalla top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Mah , realizzare un calcio di rigore non è mai stata una cosa facile........tant'è che la sua mancata realizzazione ( ben due rigori falliti ) ci è..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "È stato e sarà per sempre il più grande goleador del mondo e segna sempre lui, e segna sempre lui, si chiama Beppe Signori, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Oltre la Lazio