Resta in contatto

Oltre la Lazio

FIFA, le nuove linee guida per allenatori e giocatori di squadre ucraine

Il CTS boccia la quarantena light: nessun iter di favore per il calcio

La FIFA, in un comunicato ufficiale sul proprio sito, ha comunicato nuove linee guida in seguito all’invasione russa in Ucraina per quanto riguarda gli allenatori e i giocatori stranieri attualmente nei due paesi coinvolti nel conflitto.

Si tratta di regole temporanee ed eccezionali derivate dalla situazione di crisi internazionale. Per quanto riguarda la situazione in Ucraina – si legge nel comunicato -, al fine di fornire ai giocatori e agli allenatori l’opportunità di lavorare e ricevere uno stipendio, e per proteggere i club ucraini, a meno che le parti del contratto in questione non concordino diversamente, tutti i contratti di lavoro di giocatori e allenatori stranieri con i club affiliati alla Federcalcio ucraina (UAF) si riterranno automaticamente sospesi fino al termine della stagione in Ucraina (30 giugno 2022), senza che sia necessario alcun intervento delle parti in tal senso. 

Questo provvedimento, dunque, mette i giocatori nelle condizioni di essere sostanzialmente svincolati in via del tutto eccezionale fino al 30 giugno 2022. Fino ad allora, chiarisce la FIFA nel comunicato, i giocatori saranno liberi di firmare contratti con altri club senza andare incontro a sanzioni di alcun tipo.

La FIFA ha comunicato anche le condizioni per portare a termine gli accordi con nuovi club: i contratti si potranno depositare anche al di fuori della regolare finestra di mercato. La deadline è fissata per il 7 aprile 2022. Inoltre, per proteggere l’integrità delle competizioni, si legge, i club hanno diritto a registrare un massimo di due giocatori che hanno usufruito di questa eccezione. Fonte Gianluca Di Marzio.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

IL LIBERO E CAPITANO DELLA LAZIO DEL PRIMO SCUDETTO

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Gli vorrò per sempre bene, il il mio idolo calcistico, il grande, l'insuperabile Beppe Gool, e segna sempre lui e segna sempre lui, si chiama Beppe..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Negli anni 70 avevo la mia camera tappezzata di sue immagini e ascoltavo sempre Battisti con i giardini di marzo. ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Oltre la Lazio