Resta in contatto

Approfondimenti

Caicedo e il ‘vizio’ dei gol all’ultimo: ecco tutte le sue reti al fotofinish

Lazio - Napoli, Caicedo nel pre partita: "Vogliamo continuare così"

Caicedo, da quando è arrivato alla Lazio,  ha realizzato 8 reti dall’80° in poi, 4 solo in questa stagione. La ‘zona Caicedo’ non è mai in discussione

di Michele Massari

Felipe Caicedo, da quando indossa la maglia biancoceleste, ha segnato 8 volte dall’80esimo in poi: 4 in questa stagione (Torino, Juventus, Zenit e Crotone). In quella scorsa, invece, contro il Sassuolo e il Cagliari all’ultimo respiro (sempre in trasferta), senza dimenticare il gol del definitivo 3-1 contro la Juventus all’Olimpico. Infine, nella sua prima annata alla Lazio, ha deciso la partita a Marassi contro la Sampdoria.

Se si considerano solo i minuti di recupero, Caicedo (arrabbiato per lo scarso minutaggio) ha già fatto meglio di Renato Cesarini (6 a 5), da cui deriva il nome della famosa ‘zona Cesarini’. Non è un caso se a Roma, per questi dati statistici, è stata ribattezzata la ‘zona Caicedo’. L’attaccante ecuadoriano, nonostante lo scetticismo iniziale, con umiltà e sacrificio ha saputo far ricredere tutti. Per le sue qualità umane, tecniche e, soprattutto nei tempi più recenti, anche per la sua vena realizzativa. Quest’ultima ormai ha imparato a tirarla fuori sempre nel momento del bisogno, cioè nei finali di gara dove il risultato è ancora in bilico, facendo gridare dalla gioia i ì laziali in più di un’occasione.

Questi tutte le sue reti al fotofinish:

  1. 3 dicembre 2017, Sampdoria-Lazio 1-2  (gol al 91°)
  2. 24 novembre 2019, Sassuolo-Lazio 1-2 (gol al 91°)
  3. 7 dicembre 2019, Lazio-Juventus 3-1 (gol al 95°)
  4. 16 dicembre 2019, Cagliari-Lazio 1-2 (gol al 97°)
  5. 1 novembre 2020, Torino-Lazio 3-4 (gol al 98°)
  6. 4 novembre 2020, Zenit-Lazio 1-1 (gol al 82°)
  7. 8 novembre 2020, Lazio-Juventus 1-1 (gol al 95°)
  8. 12 marzo 2021, Lazio-Crotone 3-2 (gol al 84°)
1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Lo storico difensore e capitano dello Scudetto del 2000

Alessandro Nesta

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Il libero e capitano della Lazio del primo scudetto

Pino Wilson

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Unico , indimenticabile , una bandiera , un trascinatore ... di una tale Lazialita' senza rivali.......Quel coraggio di affrontare una curva..."

Immobile da record: Ciro stacca Quagliarella e punta la top 10 assoluta dei marcatori in A

Ultimo commento: "Quindi caro Val dormi tranquillo con Lotito tutto quello che potevamo fare lo abbiamo fatto, continueremo a galleggiare. ..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "emozioni infinite in curva nord! con questa luce che mi abbagliaaaa....Grazie Beppe sei un grandissimo"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Mi ricordo che tristezza"

#CountdownToHistory: Immobile nella leggenda

Ultimo commento: "Grandissimo"

Altro da Approfondimenti