Resta in contatto

News

Pupi Avati a TMW Radio: “Epiteto sui laziali tipico dell’ambiente romano”

Sulle frequenze radio di Tuttomercato Web, Pupi Avati prova a fare chiarezza sulla polemica nata per un’offesa ai laziali nel suo libro.

Pupi Avati prova a spegnere la polemica nata da una frase offensiva verso i tifosi della Lazio, scritta nel suo ultimo libro. Intervenuto sulle frequenze radio di Tuttomercato Web, durante la trasmissione Maracanà, il regista ha provato a spiegare quali fossero i suoi intenti.

In una lettera inviata al presidente Lotito, citata nel corso della trasmissione, sono arrivate le scuse e la specificazione che non ci fosse l’intenzione di urtare la sensibilità di nessuno:

Illustre e caro presidente Lotito, leggo con estremo rammarico come due battute del mio libro siano state considerate offensive nei confronti dei tifosi della Lazio. Non era mio intento, anche perché sono legato alla Lazio per questioni familiari, i miei figli sono laziali, e sia per ragioni affettive, essendo amico di Pippo Inzaghi e quindi grande stimatore di Simone da anni. Ho voluto dare verosimiglianza al romanzo, con epiteti tipici romani. Probabilmente ho sbagliato e me ne scuso con tutti se ho urtato la sensibilità. In attesa di nuovi gol di Immobile, vi saluto“.

31 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
31 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ruggero
Ruggero
27 giorni fa

Già meglio, comunque è tipico di un certo ambiente romano non del nostro, x quanto mi riguarda accetto le scuse anche xché così di impeto (visto che ti stimo ed ho visto quasi tutti i suoi film) mi sono risentito essendo LAZIALE da 3 generazioni e considerando che è iniziata la quinta di generazione, sarebbe offensivo verso i VERI ROMANI
nati a Roma il 9 GENNAIO 1900 da 9 Ragazzi Romani.

Generale
Generale
27 giorni fa

A dirla tutta e a onor del vero, l’epiteto in questione è tipico dell’ambiente romano quando riferito ai difettati giallozozzi.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Visto che tifi Bologna potevi usare il nome della tua squadra

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ingiustificabile!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ancora non avete capito che cercano pubblicità… Io manco sapevo che aveva fatto un libro. Punterà su qualche sottone romanista che se compra il libro per questo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Guarda caso “l’epiteto” non si usa mai per l’altra sponda in un romanzo…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Per inquelli ….. è sempre goliardia ma un antro poro cocco, Avanti Lazio Laziali bella gente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Che shifo di uomo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ma questo è de Bologna e parla di tipicità romane …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Tre fischi e a casa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

A buffone sparisci da roma?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Facci tutti b****** , è anche un epiteto …

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Non si accettano,sono di circostanza,testa d’abbacchio all’infinito!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Se scriveva “romanista”, interveniva pure Draghi! 🤣

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

La scusa tentata per mettere una pezza è peggio delle frasi infelici usata nel libro. In un romanzo thriller/horror farci entrare i “laziali” in quel modi è stata veramente una forzatura ed una caduta di stile! Ammesso che lo scrittore ne avesse mai avuto! Invito tutti i tifosi laziali a boicottare il libro magari spoilerando il finale nel caso si conosca ed il film che sicuramente uscirà in futuro

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ma tutti a noi capitano

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Fanno tutti pietà non ce una persona intelligente sanno solo offendere e dire che il pubblico della migliore squadra e razzista

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ok, non volevo gettare fango su Avati ma questa è Ipocrisia con la I maiuscola. Se un fatto del genere capitava ad un’altra squadra, si parlava di incitazione al bullismo, alla violenza e alla discriminazione. Con la Lazio, invece sono “battutine tipiche dell’ambiente romano”.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Ha detto che i figli sono entrambi laziali… Mah! 😔😔😔

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

In tribunale 😱😱😱

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Romanista virus de sta città

Commento da Facebook
Commento da Facebook
27 giorni fa

Su 20 squadre proprio la Lazio, mah

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

…gyai però a nominare in negativo l altra squadra della capitale, visto che nei bar sente sempre questi epiteti e dell’ una e dall’ altra…mah!!! chissà perché🤔🤔🤔

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Da romanista dico che non è il momento di tirare benzina nel fuoco 🔥 le curve stanno facendo tanto per la comunità, viva il calcio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

🔝

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Se devi scusarti pensa bene alle parole che dici, dire che: è un epiteto dell’ambiente romano, è ancora più sbagliato, l’ambiente romano è sanissimo, forse volevi dire romanista questo è malato. Pensa bene a quello che dici altrimenti le scuse sai dove mettertele .

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Se continuate a pubblicare articoli gli fate solo pubblicità, parlate di calcio.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
26 giorni fa

Epiteto non della città , ma dei subumani della città. Il Laziale si distingue, dottor Avati. E poiché lei lo sa benissimo, da buon romanista da’ il meglio di se.
Ps: se i suoi libri sono parenti dei suoi film, credo che non mi dannerò l’anima nel leggerne mezzo.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Miserabile……

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Avati cachete in manoo e datte na pizza in faccia.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
25 giorni fa

Stonzo Romanista …ops chiedo scusa…Cogl..ne

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da News