Resta in contatto

News

Lazio, Inzaghi: “Ottimo 1° tempo, non possiamo prendere quel pareggio”

Nel post partita di Benevento – Lazio Simone Inzaghi analizza così un’altra prestazione al disotto delle aspettative.

La Lazio non va oltre l’1-1 contro il Benevento nella dodicesima giornata di Serie A. Al Vigorito l’ha aperta Ciro Immobile con un super gol, pareggiato poi da Schiattarella nei minuti finali. A fine gara il tecnico Simone Inzaghi ha parlato ai microfoni di Dazn:

PARTITA – “I ragazzi hanno provato a vincerla in tutti i modi, non dovevamo prendere il gol nel finale del primo tempo e magari farne uno prima. Nel secondo tempo sono cresciuti loro con le ripartenze e abbiamo fatto meno noi. Il Benevento ha rispecchiato le ultime partite fatte. Sono compatti, hanno talento e ben messi in campo. La stanchezza, sia fisica che mentale, ci fa mancare qualcosa. Dopo un primo tempo così non si può andare negli spogliatoi con l’1-1. Era difficile fare un secondo tempo come il primo era difficile, nonostante qualche buona occasione. Dopo un ottimo primo tempo non si può andare 1-1 a riposo“.

TRIDENTE – “Può essere un’opzione. Dopo il primo tempo non mi andava di toccare l’assetto perché stavamo facendo bene. Ho tolto Ramos solo per l’ammonizione, ero felice di quanto stavamo facendo. I tre cambi finali sono entrati bene, volevo aumentare il peso d’attacco“.

LUIS ALBERTO – “Secondo me ha fatto una grande cara, era fermo dalla gara di Bruge. Ha fatto mezzo allenamento, ha giocato molto bene, ha dato un grande contributo alla squadra. Gli ho chiesto un sacrificio e non mi aspettavo durasse 80 minuti“.

CALENDARIO – “Veniamo da un tour de force, abbiamo un calendario incredibile e siamo sempre al limite, rischiando di perdere dei calciatori come è successo con Fares, Acerbi e Immobile. La pausa sarà di 10 giorni, proveremo a recuperare. Torniamo a casa con un punto, ma che non ci basta“.

Le parole a Lazio Style Radio

Ci è mancato il raddoppio, quella cattiveria per chiudere la gara. Adesso arrivano due partite importanti, proveremo a recuperare qualcuno. Tutte le squadre che fanno le coppe sono penalizzate, ma dobbiamo accettarlo e andare avanti. Affrontare mio fratello mi emoziona, non è mai una gara come le altre. Però per 95′ minuti siamo avversari. Il primo tempo è stato ottimo, il Benevento è ben organizzato. Il calendario e gli infortuni mi preoccupano tanto, toccando ferro sembra che questa sera non ho perso nessuno. Domani valutiamo“.

conferenza stampa

Ci è mancato un pochettino di fame dopo un primo tempo fatto bene. Dovevamo fare un gol in più, ma, sprattutto, non dovevamo concedere quel pareggio. Poi la squadra non è stata lucida nella ripresa, ma ha provato a vincerla. Difronte avevamo una squadra organizzata e ben disposta in campo. 

Singolarmente non mi è dispiaciuto nessuno. Escalante e Ramos erano un po’ a corto di preparazione, ma sono andati bene entrambi. Probabilmente potevo fare i cambi un po’ prima, ma avevo visto tutti in ottime condizioni in campo fino a quel momento.

Per il momento il primo obiettivo, storico, lo abbiamo centrato. In campionato ci manca qualcosa, ma era prevedibile che sarebbe successo. Ora spero di non perdere altri giocatori, come successo col Verona sabato. Aspettiamo di recuperare Leiva, Fares, Acerbi e anche Muriqi e Lulic. Quando potrò scegliere tra tutti i giocatori importanti che ho, sono sicuro che la Lazio si ripresenterà ai vertici“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da News