Resta in contatto

News

Lazio, Colantuono: “Le prestazioni di Akpa non mi sorprendono. Immobile? Risponde sul campo alle critiche”

Lazio, per il popolo laziale, e per la squadra, la serata di ieri è stata magica. Akpa-Akpro ha vissuto la sua favola personale segnando la rete del 3 a 1. Primo centro in Champions League e nella Lazio.

Lazio, la redazione di SololaLazio.it ha contattato Stefano Colantuono, primo allenatore del ragazzo alla Salernitana, per farci raccontare le sue impressioni dopo la gara di ieri sera contro il Borussia Dortmund.

La partita contro il Borussia Dortmund per Akpa ha rappresentato l’apoteosi. Lei sicuramente è il meno sorpreso per le prestazioni del centrocampista…

” Fare gol in Champions League è sempre una gioia importante e non capita a tutti i calciatori (ride, ndr). Non sono sorpreso dalle qualità del ragazzo, lo conosco bene e parliamo di un giocatore  forte, oltre che di un professionista esemplare. Sono felice per lui perché è una bellissima persona, anche molto simpatica, ricordo  bene le nostre battute per ridere e scherzare, soprattutto quando ci allenavamo a calciare i rigori e lui prendeva una rincorsa un pò strana (ride, ndr). Nella rosa della Lazio ci può stare benissimo, in Serie B faceva la differenza. Parliamo di un nazionale della Costa d’Avorio, non proprio l’ultima arrivata, con 100 presenze nel Tolosa e con un Mondiale disputato”.

Sabato all’Olimpico arriverà il Bologna, che partita si aspetta?

“La Lazio ha il favore del pronostico, la rosa è nettamente superiore a quella del Bologna, ma impegni così non possono essere sottovalutati. Gli uomini di Mihajlović stanno prendendo qualche gol di troppo, ma davanti hanno qualità e giocatori importanti. I biancocelesti sono un pò indietro in classifica e non possono sbagliare per non perdere ulteriore terreno con le dirette concorrenti”.

C’è qualche nuovo acquisto della rosa biancoceleste che la incuriosisce in modo particolare? Come si spiega, da addetto ai lavori, le critiche su Immobile?

“La rosa della Lazio sicuramente è più ampia rispetto allo scorso anno. Sono arrivati buoni calciatori, ma le fortune della squadra passano sempre dai piedi dei top player che conosciamo bene. Per quanto riguarda Immobile, parlano i numeri. Le critiche le scaccia a suon di gol e prestazioni, non c’è bisogno di una risposta mediatica quando parla il campo”.

 

 

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Beppe Signori, per me 'Ronaldo bianco', è stato uno dei più grandi giocatori biancocelesti della storia; L'unica sfortuna di questo ..."
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Tutto giusto cara Rita.... Anni IRRIPETIBILI e squadra INARRIVABILE"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Grande, antiromanista, unico"

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory, Immobile fa 150 e la vetta è sempre più vicina…

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Advertisement

Altro da News