Resta in contatto

Casa Lazio

Hoedt si (ri)presenta: “Inzaghi importantissimo nella scelta di tornare. Me lo ha chiesto lui”

Wesley Hoedt è pronto a iniziare la sua seconda avventura con la Lazio. Oggi a Formello la sua conferenza di presentazione.

Insieme a Muriqi oggi ci sarebbe dovuto essere Pereira. Ma il Brasiliano ha la febbre e così in casa Lazio c’è stato un cambio di programma, anticipando di qualche giorno la (ri)presentazione di Wesley Hoedt.

Il centrale olandese è pronto a cominciare la sua seconda avventura in maglia biancoceleste. Tare ha anticipato con queste parole l’intervento del difensore:

Oggi presentiamo Wesley, che non è un nome novo per noi e la nostra gente. Questa scelta nasce condivisa con l’allenatore, perché cercavamo un centrale che conoscesse già l’italia e il modo di giocare. Su varie opzioni abbiamo deciso di scegliere lui, dopo aver anche parlato col ragazzo. Contenti di presentarlo oggi. So che ci sono stati alcuni interrogativi sul suo arrivo, ma sono convito che sarà un grande acquisto che porterà entusiasmo“.

Poi il microfono passa a Hoedt.

Io qualche settimana fa parlai col mister e da lì è nata l’idea di tornare. Inzaghi è stato importantissimo nella scelta. Lui mi ha chiesto di tornare. Io so che ci sono stati dei dubbi, ma ho già detto che darò tutto per la maglia, i tifosi e la società. Ho giocato tante partite in più, in tre paesi diversi, dove ho imparato tante cose e le porterò con me. Credo di essere migliorato in campo. mi sento più maturo dopo le esperienze all’estero. Ora tocca a me far vedere quanto valgo.

All’estero ho imparato a guardare me stesso. Solo io decido il mio futuro qualcosa ho sbagliato, ma devo guardare avanti nei vari campionati ho imparato qualcosa e ora sta me.

Aver lasciato la Lazio probabilmente è stato un errore. Me lo avevano detto il direttore e il mister. Ma ogni tanto si sbaglia nella vita. Sono felice di avere una nuova chance per cambiare tutto. Mi sento pronto. mi sono allenato durante il lockdown. Devo ritrovare il ritmo, ma è questione di giorni. Mi sento pronto.

Posso giocare in tutte le posizioni in difesa. Sono a disposizione del mister e della squadra. 

Ho parlato con De Vrij. Lui è mio amico e un grande giocatore“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Casa Lazio