Resta in contatto

Oltre la Lazio

Torneo Galeazzi, in campo solo la beneficenza

Decisione dolorosa ma inevitabile. È stata rinviata al prossimo anno, a causa della perdurante emergenza epidemiologica da Covid-19, la 34ma edizione del Torneo Galeazzi, il prestigioso torneo di calcio giovanile, organizzato dalla Fondazione Cavalieri di Colombo, in memoria della aristocratica figura del Conte Enrico Pietro Galeazzi.

Sarebbe partito appena dopo Pasqua, con le più blasonate società capitoline, impegnate in campo con le squadre Primi Calci, Pulcini ed Under 14. Nella categoria dei teenagers, le qualificate dalla prima fase a girone, avrebbero poi affrontato, sempre sui campi dei cinque centri sportivi dei Knights of Columbus a Roma (oggi chiusi), le attesissime formazioni di società del calibro di Roma, Cagliari, Frosinone, Bologna, Sassuolo, ed Atalanta.
Proprio alla città di Bergamo, il capoluogo italiano più colpito dal Covid 19, è andato il pensiero ed il sostegno dei Cavalieri di Colombo. Non ha infatti smesso di pulsare il cuore caritativo del Torneo Galeazzi, di fronte a questa nuova sfida al Coronavirus.

Il budget solitamente impiegato per la realizzazione dell’evento calcistico è stato devoluto in beneficienza all’Azienda Socio Sanitaria Territoriale (ASST) Papa Giovanni XXIII di Bergamo, per essere prossimi a coloro che ogni giorno con coraggio e sacrificio combattono questo nemico silenzioso. I fondi donati serviranno per l’acquisto di ventilatori, dispositivi di ventilazione non invasiva, monitoraggi emodinamici, cuffie, camici e occhiali monouso.

Spiega l’arch. Enrico Pietro Demajo, direttore della Fondazione Cavalieri di Colombo. “Il calcio è per noi prima di tutto gioia, incontro, amicizia e spirito di squadra. Elementi ed emozioni oggi purtroppo molto lontani dalla quotidianità del Paese ed in tutto il mondo. Doveroso e responsabile fermarsi, lasciando però intatto lo spirito di assistenza, di soccorso e di benefattori che contraddistingue il nostro Ordine da 100 anni nella città eterna. Nel nome di due Pontefici corre l’aiuto ai più bisognosi, e lo fa simbolicamente a nome dei ragazzi. Dal campo Pio XI all’ombra del Cupolone, dove si sarebbe disputata la finale giovanile all’Ospedale Papa Giovanni XXIII, dove è in corso la partita ora più importante, quella con la vita”.

Proprio nella capitale, a metà febbraio 2020, si era celebrato, il Centenario dei Cavalieri di Colombo, un lungo pellegrinaggio culminato nell’ udienza privata in Sala Clementina con Papa Francesco. Un incontro quello con il Pontefice che ha rafforzato i legami tra Knights of Columbus, Santa Sede e Città Eterna in 100 anni, in cui Roma ha saputo affrontare una serie di sfide tra cui la distanza, la barriera linguistica, la crisi economica e la guerra. Ed ora quella al Coronavirus.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "rimpiazzato ovviamente da William Vecchi"

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
Advertisement

Altro da Oltre la Lazio