Resta in contatto

Storie di Polisportiva

Calcio a 5, turno positivo per entrambe le Lazio

Turno positivo per entrambe le formazioni del calcio a 5 biancoceleste. Pari in extremis per gli uomini, straripanti le donne.

di Giorgio Bicocchi

Nel calcio a 5, è stato un turno da sogno per entrambe le Lazio che hanno magnificamente sfruttato il turno casalingo. Prendete la formazione maschile (ritratta nella foto) che, nell’ultimo minuto di gioco della sfida contro la Futsal Cobà – quotata compagine di A2 – ha realizzato ben tre reti, impattando e superando i rivali. Roba da stropicciarsi gli occhi…

Lupi e Biscossi, due prospetti emersi dal nostro florido vivaio, hanno acceso la miccia della rimonta, regalando alla Lazio tre punti pesantissimi. Parliamoci chiaro: i biancocelesti sono rimasti in zona play-out allontanando però gli spettri della retrocessione e avvicinandosi alla salvezza-diretta, distante adesso pochissimi punti. Ecco perché lo squillo del PalaGems, in ottica futura, va salutato con grande fiducia.

E le ragazze? In Serie A hanno demolito le toscane delle Pelletterie, segnando sette reti e confermandosi come il terzo, più prolifico attacco della massima serie. Tripletta di Taninha, doppietta di Vanessa (a proposito, la brasiliana ha realizzato 19 reti in 15 gare…), una gestione sempre salda della gara. Lazio che si è così portata al sesto posto della classifica, a sole quattro lunghezze dalla quarta piazza.

Ora, con una graduatoria così compressa, servirebbero altri acuti per impreziosirla oltremodo, magari iniziando a battere Kick Off e Falconara, prossime nostre avversarie, rivali che veleggiano, in classifica, sopra alle biancocelesti.

Sembra una Lazio, insomma, in grado di recitare – in questo girone di ritorno della Serie A di futsal – uno spartito importante. In campionato, alla ricerca della posizione più congeniale in vista dei play-off scudetto. E nella Final Eight di Coppa Italia in cui, dopo essere approdati la scorsa stagione in finale, cercheremo, ancora una volta, di farci strada con coraggio…

 

Vieni ad eleggere l’allenatore della top 11 all time biancoceleste:

120 anni di Lazio: quale allenatore per la top 11?

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Vederlo giocare segnare e Gioie ,per lu e per la Lazio"
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da Storie di Polisportiva