Resta in contatto

News

La bimba che ha perso la madre nella tragedia di Rigopiano in campo con i giocatori a Lazio-Sampdoria

Lazio - Cremonese, formazione

 Bellissima iniziativa presa dalla società per la partita di domenica contro la Sampdoria. La bimba che ha perso la mamma nella tragedia di Rigopiano entrerà in campo con i giocatori

Bella iniziativa presa dalla Lazio per la partita di domenica contro la Sampdoria. Prima dell’inizio del match la bimba di nome Gaia Matrone avrà l’opportunità di scendere in campo allo Stadio Olimpico.

Gaia perse la madre nella tragedia di Rigopiano e da sempre la Società Lazio si schiera al fianco dei meno fortunati. Il padre della bimba è intervenuto in radio alla trasmissione Laziali On Air: “Rigopiano è finito quel 18 gennaio ma ha continuato a farci male. Domani Gaia entrerà in campo con la squadra, ringrazio la società che si è dimostrata estremamente sensibile”.

 

Leggi anche:

Lazio, 21 anni fa il gol di tacco di Roberto Mancini contro il Parma

10 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
10 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Ma l’importante è parlare sempre di Zaniolo e della madre…. giornalista moralista

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

🦅 👍🏼

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

👏💙👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Laziali bella gente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Grandi ma è giusto che chi può fare deve fare sempre👏👏👏👏👏👏😘😘😘😘

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Grande cuore❤️👏👏👏

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

La mia squadra 💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Meravigliiiiiiiiiiiiiiii💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

💙

Commento da Facebook
Commento da Facebook
4 mesi fa

Bravi sono orgoglioso di essere Laziale

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Io ho vissuto l era VINCENZO PAPARELLI ERO LI E NON SONO PIU ANDATO ALLO STADIO MA POI L ARRIVO DI BEPPE SIGNORI MI HA FATTO IMPAZZIRE E MI SONO..."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da News