Resta in contatto

Casa Lazio

Formello, c’è Cataldi ma manca Immobile

Rennes - Lazio, anche Danilo Cataldi in conferenza stampa

Allenamento mattutino a Formello. Torna in gruppo Cataldi che potrebbe farcela per Brescia, ma c’è mistero sull’assenza di Ciro Immobile.

La Lazio prosegue la marcia di avvicinamento alla trasferta di Brescia. La seduta mattutina a Formello è scattata verso mezzogiorno agli ordini di Inzaghi. A sorpresa, assente Immobile, mentre si rivede Cataldi.

Si dovrebbe trattare di un riposo programmato per Ciro, senza particolari allarmi. Ma il mistero resta, visto che fino a ieri era regolarmente in gruppo. Il centrocampista classe ’94 invece ha svolto un lavoro differenziato insieme al preparatore atletico Fonte. È un ottimo segnale: potrebbe farcela per domenica.

Da lui dipenderanno gran parte dei cambiamenti in formazione. Possibile anche l’utilizzo di Parolo al centro e lo slittamento di Lulic, che infatti oggi ha provato da mezz’ala, con Jony esterno. L’allenamento di domani, il penultimo prima della partenza, darà sicuramente qualche informazione in più.

Tra gli assenti anche Lucas Leiva. Come anticipato stamattina, il brasiliano si sottoporrà oggi a un piccolo intervento chirurgico per risolvere un problema alla mano. Sia lui che Luis Alberto, comunque, sono fuori per squalifica.

 

Partecipa al sondaggio per eleggere la top 11 all time biancoceleste:

120 anni di Lazio, vota la top 11 di sempre: i terzini destri

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Andrea
Andrea
4 mesi fa

Sono sicuro che sia pretattica di Simone,da domani ci saranno tutti e credo che al posto di Luis Alberto giochi joni e Cataldi in mezzo al campo.forse può trovare posso nel finale André Anderson .poi non è detto due cambi con Bastos e Marusic a 15 minuti dalla fine per dare rifiato a Lazzari e radu.da Andrea.abanti laziooooo

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da Casa Lazio

1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x