Resta in contatto

Il meglio dei Social

Il Sergente su Instagram: “Siamo la Lazio, vincere è un nostro dovere”

Lazio - Lecce, Sergej Milinkovic

Milinkovic affida a Instagram un messaggio che è insieme commento alla vittoria di oggi e mantra da inculcare in testa a tutto l’ambiente.

Quando un ufficiale ordina, gli uomini eseguono. Il Sergente Milinkovic – Savic ha postato su Instagram un messaggio chiaro e diretto, per tutti i laziali, calciatori e tifosi: “Siamo la Lazio e dobbiamo vincere: è un nostro dovere“.

Con questo post Sergej ha commentato la vittoria di oggi e dettato il suo comando per il futuro:

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Non mi sorprende la vittoria. Siamo la LAZIO e dobbiamo vincere: è un nostro dovere! 🦅 #Sergente

Un post condiviso da Sergej Milinkovic Savic (@sergej___21) in data:

 

Leggi anche:

André Anderson: “Volevo giocare, ma prima di tutto so di dover imparare”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Sono della Lazio dalla nascita, anni 50, nel periodo di Chinaglia eravamo tifosi più di Chinaglia che della Lazio, è strano ma è cosi, nessuno ha..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "grazie a Signori sono tifosa della Lazio... non vederlo mai alzare una coppa e festeggiare lo scudetto mi ha sempre lasciato un rammarico.... ..."

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Altro da Il meglio dei Social

0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x