Resta in contatto

News

Fiorentina – Lazio, Montella: “Se tocchi la coscia in velocità, come fa a non essere fallo?”

Al termine di Fiorentina – Lazio, ai microfoni di Sky Sport è intervenuto Montella, in polemica per le decisioni del direttore di gara.

La sconfitta arrivata nel finale non è andata giù a Montella. Il mister viola si è lamentato molto di alcune decisioni arbitrali. In particolare in occasione del gol decisivo, a suo giudizio c’era un fallo di Lukaku nel contrasto con Sottil.

Ne ha parlato ai microfoni di Sky Sport insistendo sul fatto che non sia la prima volta che alla sua squadra capita una cosa del genere. Queste le sue parole:

“Sinceramente non capisco come in un episodio decisivo, a 5 minuti dalla fine, non venga controllato al Var. Era un fallo netto. Se correndo l’avversario ti tocca la coscia, come fa a non essere fallo? Chi ha giocato a calcio lo sa. Guida doveva andare al Var, invece mi ha detto che aveva visto sul campo. Dovrà pagarmi un caffè. E non è la prima volta che ci succede, per questo sono nervoso”.

“Se non c’è la Var accetti l’errore più facilmente. Invece se c’è e non te lo vanno a vedere non va bene. Alleno da 7-8 anni e non ho mai parlato degli arbitri come in questo periodo”.

Poi in conferenza stampa, incalzato sull’argomento, ha ribadito la sua contrarietà per la decisione di Guida di non andare a Var.

“Penso di aver sempre accettato e protestato poco quando abbiamo subito errori, ma in un momento decisivo non capisco perché non sia andato a rivedere l’azione al monitor”.

Lazio superiore

Montella ha comunque riconosciuto alla Lazio i meriti di una prestazione superiore a quella dei suoi.

“Sono orgoglioso di quanto fatto dai miei ragazzi. La Lazio ha giocatori fortissimi. Il loro progetto tecnico va avanti da anni. Noi abbiamo avuto più occasioni, ma loro hanno creato più gioco. Nel finale abbiamo sofferto tanto fisicamente e questo non me l’aspettavo. È la prima partita di questo ciclo dove l’avversario ci è stato superiore sul piano del gioco”.

E in sala stampa ha aggiunto:

“La partita è stata equilibrata, loro però hanno avuto un gioco un po’ più fluido. Le occasioni create erano più o meno le stesse per tutte e due. Poi negli ultimi 15 minuti poteva succedere di tutto”.

Leggi anche:

Fiorentina – Lazio, la vittoria in extremis è importantissima

39 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
39 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Altro da News