Resta in contatto

Storie di Polisportiva

Lazio Hockey, che sfida sabato: al Tre Fontane arriva la capolista

Lazio Hockey su Prato

Grande appuntamento per la Lazio Hockey su Prato, ancora imbattuta nel girone B di A2: sabato alle 15 i biancocelesti ospitano il Cus Padova – di Giorgio Bicocchi

Non definitela una sfida promozione per la A1: non è nei programmi stagionali della Lazio Hockey su Prato quello di lasciare la A2 e tornare – dopo anni di letargo, peraltro – nella massima serie.

Ma certo la sfida di sabato prossimo al “Tre Fontane” (ore 15, ingresso gratuito) è affascinante. Sarà Lazio Hockey contro il Cus Padova, la gara tra due delle tre formazioni imbattute nel girone B della Serie A, tanto per cominciare.

La sfida alla capolista a punteggio pieno

Con la formazione di Luca Angius, terza in graduatoria con due vittorie e altrettanti pareggi, che proverà a rendere la vita difficile alla corazzata del raggruppamento, quel Cus Padova che lo scorso anno militava in A1 e che ha praticamente mantenuto un telaio da massima serie.

Non solo: Padova è a punteggio pieno, avendo sin qui demolito ogni avversario. Pure con una pericolosa appendice in rapporto alla gara contro i biancocelesti: i veneti hanno una media di oltre cinque gol segnati a partita.

Le armi a disposizione della Lazio

Come si opporrà la Lazio – che scenderà in campo avendo quattro punti di distacco dai rivali – alla favorita per il salto in A1? Con la disciplina, il metodo, l’applicazione. Fondando le proprie speranze di schivare l’imboscata sulla miscela tra i giocatori esperti (il tecnico-giocatore Angius e poi Fernandez, Gamal, Corradetti) e l’esuberanza dei più giovani (i gemelli Brocco, Braca, Lanting).

Il pronostico – nonostante si giochi sul nostro campo – pende a favore del Cus, la squadra più solida, assieme al Bondeno, per sognare il salto in A1. Ma la Lazio, vedrete, che con maggiore furbizia poteva avere almeno un paio di punti in più, si opporrà con tutte le forze. Praticando il solito hockey veloce e ficcante in attacco e provando a togliere respiro agli avversari – giocando sull’anticipo – dalla cintola in giù. Insomma, sarà una gara tutta da godere.

 

Leggi anche:

La dedica a Paparelli a quasi 40 anni dalla sua scomparsa

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Sono un laziale di Piacenza e ricordo i tuoi primi passi in biancorosso, poi nella prima squadra della capitale ci hai fatto tutti impazzire !!!! Col..."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"

#CountdownToHistory: Immobile colpisce anche il Cagliari

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Altro da Storie di Polisportiva