Resta in contatto

News

Celtic – Lazio, Milinkovic: “Non vedo l’ora di giocare in questo stadio”

Lazio - Atalanta, Sergej Milinkovic

Non solo Inzaghi: alla vigilia di Celtic – Lazio, anche Sergej Milinkovic è intervenuto in conferenza stampa da Glasgow: le sue parole

Vigilia di Celtic – Lazio, un appuntamento fondamentale per il cammino europeo dei biancocelesti. Domani alle 21 il fischio d’inizio dell’affascinante sfida in terra di Scozia.

Insieme a Simone Inzaghi, anche Sergej Milinkovic ha preso la parola in conferenza stampa dal Celtic Park di Glasgow: leggi qui di seguito le sue dichiarazioni.

Ti senti di dover trascinare la squadra?

“Vediamo intanto se gioco (ride, ndr). Uno stadio pieno come quello di domani mi piace, non vedo l’ora di sentire quest’atmosfera. Proveremo a vincere questa partita”.

Come ti trovi con la formula fantasia?

“Io con Luis Alberto gioco già da tre anni, ci capiamo bene. Due anni fa abbiamo fatto molto bene, lo scorso un po’ meno. Abbiamo iniziato bene quest’anno, si vede anche da fuori che c’intendiamo tutti, andremo avanti con le ottime prestazioni”.

Quanto ti manca arrivare in Champions?

“Non vedo l’ora di scendere in campo domani”.

La Lazio è cambiata da Cluj?

“Col Cluj non abbiamo disputato un secondo tempo positivo, anche l’atmosfera non ha aiutato e domani sarà diverso. Ho visto miglioramenti da parte di tutta la squadra, andremo avanti al meglio”.

Che Lazio vedi, l’hai vista cresciuta?

“È il mio quinto anno, mi trovo bene. Dobbiamo migliorare dal punto di vista della concentrazione e della mentalità, a volte non entriamo in campo come dovremmo”.

In cosa sei migliorato quest’anno?

“Ho iniziato meglio rispetto allo scorso anno, non ho avuto il Mondiale. Quest’anno sarà molto meglio”.

Preferiresti vincere l’Europa League o andare in Champions?

“Se la vincessimo, andremmo direttamente in Champions, quindi scelgo la prima (ride, ndr)”.

 

Questa invece è la conferenza di Simone Inzaghi:

Celtic – Lazio, parla Inzaghi: “Non sarà decisiva, ma…”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News