Resta in contatto

News

Lazio, Lotito ha ragione o no? L’opinione di 10 ex biancocelesti al CorSport

Lotito sulla ripresa della Serie A: "La vittoria del calcio italiano"

Il quotidiano romano ha chiesto a dieci grandi nomi del mondo Lazio la loro opinione sul discorso del presidente a Inzaghi e ai giocatori

La strigliata di Lotito alla Lazio ha lasciato il segno nell’ambiente biancoceleste. Protagonista del forum del Corriere dello Sport, il presidente ha chiesto a Inzaghi e ai giocatori – con toni diretti e severi – di ottenere i risultati degni della squadra da lui allestita.

Un discorso che, era prevedibile, ha suscitato un grande dibattito tra tifosi e addetti ai lavori. Proprio il CorSport, per esempio, ha chiesto a dieci grandi ex laziali la loro opinione sulle parole di Lotito, sulle ambizioni Champions della Lazio e sulla sfida di sabato contro l’Atalanta:

Questi i titoli relativi a ogni intervento (per le risposte complete, rimandiamo all’edizione del quotidiano):

  • Pino Wilson: “Quarto posto possibile senza infortuni”
  • Giancarlo Oddi: “Lotito ha fatto quanto volevano tecnico e diesse”
  • Andrea Agostinelli: “Giusto parlare e richiamare tutti ai propri doveri”
  • Renzo Garlaschelli: “L’Atalanta corre di più, alla Lazio serve costanza”
  • Vincenzo D’Amico: “Mancano punti e rinforzi, Gasp ha più scelta”
  • Giuliano Giannichedda: “Si può fare di più e meglio rispetto allo scorso anno”
  • Fernando Orsi: “Questa Lazio non vale ancora la Champions”
  • Dario Marcolini: “Inzaghi, peggior inizio. Ma Lotito non lo attacchi”
  • Massimo Piscedda: “La Lazio poteva arrivarci e bene già un anno fa”
  • Delio Rossi: “Lotito sa meglio di tutti perché non rendono”

 

E tu, cosa pensi delle parole di Lotito? Entra nel muro del Tifoso e facci sapere la tua!

“Ora voglio i risultati!”: cosa pensi della strigliata di Lotito alla Lazio?

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Il corriere parla di Lazio solo quando deve rompe i c…..

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Peccato che la società con il presidente ed il Ds in prima linea da 14 anni non stiano facendo il loro dovere in fase di allestimento e rafforzamento della rosa. Ovviamente lui è il presidente e può dire ciò che vuole ma poi parlano i fatti ed il campo. Anche le caratteristiche di cui parla che critica e pretende, mentalità e carattere, si comprano insieme al giocatore e costano care. Non si allenano ne si creano dal nulla con l’allenamento e le indicazioni tecniche! Il campione o comunque il giocatore di livello superiore ce le ha dalla nascita per questo… Leggi il resto »

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Non leggo il corriere di trigoria

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

LOTITO HA SEMPRE TORTO!!!!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Dovrebbe parlare della magica soprattutto dei buffi e fella squadra non esaltante che in otto partite ha incontrato solo le seconde squadre…ma si sa quello è sorteggio mah…

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Io invece vorrei chiedere come mai a “Il Corriere dello Sport” ora interessa la Lazio
Non ne ha mai parlato continuasse a farlo?

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News