Resta in contatto

Oltre la Lazio

Roma, squalifica di Fonseca ridotta di un turno

Roma - Lazio, Fonseca in conferenza: "Voglio una squadra che domina"

La Corte Sportiva d’Appello ha ridotto di un turno la squalifica del tecnico della Roma Paulo Fonseca: potrà essere in panchina contro il Milan.

Ricorso parzialmente accolto e squalifica ridotta. Questo quanto stabilito dalla Corte Sportiva d’Appello per il tecnico della Roma, Paulo Fonseca. Salterà solo la prossima partita contro la Sampdoria e potrà tornare a guidare la squadra già dal match successivo contro il Milan.

 

Leggi anche:

Gascoigne assolto dalle accuse di violenza sessuale

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
21 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Che buffoni, vorrei vedere al contrario

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Stavo in pensiero che non succedeva lo faceva Inzaghi je ne davano 4

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Da oggi.tutti gli allenatori dopo un presunto torto sono autorizzati ad entrare in campo e arrivare a muso e muso con l’arbrito…oppure solo ad “alcuni”allenatori!!!!??

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Ridicoli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Solo???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Na vergogna!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Classico.. nessuna sorpresa

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

E mi sembrava strano anzi che gli anno lasciata una

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

…anzi che non hanno squalificato Valeri.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Non diventare Romanista !!! Resta solo Allenatore !!!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Spero gli abbiamo fatto anche le scusr

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Il soccorso giallozzozzo arriva sempre ????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Solo per noi appena sbagliamo ci sono gli ergastoli per non parlare dei cartellini dati in campo…le banche fanno miracoli

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Bell’esempio

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

?

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Se lo aveva fatto Inzaghi erano minimo 4 giornate.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

se vede che dopo s’è rimesso a maschera

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Domani vado a comprarmi le pantofole di che marca???????????

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Doveva prendere almeno cinque giornate…. VERGOGNA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Si potrà tranquillamente inveire, insultare e minacciare l’arbitro.

Commento da Facebook
Commento da Facebook
11 mesi fa

Solito schifo, già solo due giornate per quella sceneggiata erano poche, fosse stato per il giudice non l’avrebbe neanche squalificato ma il fatto era troppo evidente. AssoltiSempre roma 1927.

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Gufi gufi marameo tutti giù dal Colosseo...Insieme a Maestrelli l'allenatore più importante della Lazio. Onore a lui"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Oltre la Lazio