Resta in contatto

News

Parolo: “Ha ragione chi fa gol. Oggi tante occasioni e non lo abbiamo fatto”

Lazio - Parma, Marco Parolo

Sui canali ufficiali biancocelesti è intervenuto Marco Parolo per commentare la sconfitta di San Siro. Ecco le sue parole.

Nel post partita di Inter – Lazio Marco Parolo è intervenuto sui canali di Lazio Style per commentare la prestazione di questa sera.

C’è rammarico nello spogliatotio, dato dalla consapevolezza che si poteva fare di più.

“Purtroppo chi fa gol ha ragione e noi oggi abbiamo avuto tante occasioni per farlo e non lo abbiamo fatto. Magari qualche volta un mezzo tiro sporco ti può entrare. Stasera non siamo stati fortunati, ma le grandi squadre hanno anche grandi portieri. Complimenti a Handanovic, ma noi dobbiamo essere consapevoli di potercela giocare con tutti e avere voglia di fare bene. Dobbiamo continuare su questa strada, la mentalità è quella giusta”.

Secondo Parolo le squadra ha giocato una partita di buon livello. L’approccio, da inizio stagione, è sempre stato quello giusto. Al netto di qualche calo di concentrazione, pagato caro, bisogna proseguire su questa strada. I risultati arriveranno.

“Oggi c’era intensità e pressing e voglia di recuperare palla per indurre all’errore l’avversario. Quando siamo riuscirti a trovare il nostro palleggio abbiamo creato belle triangolazioni. Poi nel secondo tempo ci siamo allungati un po’ e loro hanno avuto qualche occasione. Ma finché siamo rimasti compatti loro hanno fatto poco”. 

“Io sono convito che tutte le partite fatte fin ora le abbiamo interpretate con uno spartito e un’idea giusta. Magari a Ferrara non abbiamo mantenuto la concentrazione in alcune situazioni e a Cluj uguale, ma l’approccio è stato quello giusto. In passato questo non succedeva, quest’anno invece non abbiamo mai sbagliato. Oggi se avessimo trovato il gol potevamo mettere in difficoltà l’Inter, ma dobbiamo essere consapevoli che il risultato prima o poi arriva se interpreti le partite nel modo giusto”.

Sulla sua posizione in campo, da quest’anno più accentrata, il centrocampista di Gallarate ha detto di sentirsi divertito nell’imparare un ruolo nuovo.

“Con gli anni si imparano anche nuovi ruoli, si cerca di rubare i segreti dai compagni. Oggi c’era da fare un grosso lavoro di schermo, è sempre divertente mettersi alla prova in nuovi ruoli”.

In chiusura, una battuta e i complimenti per il portiere avversario, per le parate decisive.

“Ad Handanovic più che fare complimenti gliele abbiamo tirate (ride). Scherzi a parte, oggi è stato bravissimo. Speriamo che al ritorno ci regali qualcosa”.

 

Dì la tua sul muro del tifoso:

Inter – Lazio, cosa salvi e cosa condanni della prestazione di San Siro?

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

L'indimenticabile allenatore della Lazio del primo scudetto

Tommaso Maestrelli

Una delle ultime bandiere e simbolo della Lazio

Vincenzo D'Amico

Advertisement

Altro da News