Resta in contatto

News

Gazzetta dello Sport: “Tare torna in campo”

Tare: "La vittoria anche per chi sale sul carro solo quando si vince"

Alla Gazzetta dello Sport Igli Tare ha ripercorso il suo passato da calciatore, in particolare al Brescia e al Bologna, prima di diventare dirigente.

Oltre all’intervista sul Corriere dello Sport, il ds della Lazio Igli Tare ha parlato anche alla Gazzetta dello Sport. Sulla rosea il racconto dei suoi anni da calciatore al Brescia e al Bologna, prima di passare ai biancocelesti e diventare poi dirigente.

Il dirigente laziale si dice contento che siano tornate a sfidarsi in serie A le sue due ex squadre. Ricorda con orgoglio i grandi nomi con cui ha giocato, Guardiola e Baggio su tutti. Ma sottolinea anche un aspetto della sua carriera:

“Non è stata una passeggiata. Non ho avuto aiuti né raccomandazioni. A livello tecnico, da giocatore, e a livello manageriale, da dirigente, sono cresciuto sudandomi tutto, senza che mi venisse regalato niente. Mi sono affidato alla tenacia. E sono orgoglioso di avercela fatta”.

 

Leggi anche:

Zeman al Corsport: “Lazio già avanti rispetto alle altre”

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Signori.Che Spettacolo.Beppegool. il Capitano."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Un mitoche non dimenticherò mai"
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron, Almeyda, Simeone, Sergio Conceicao, Nedved...una squadra stretodferica, un centrocampo stellare, lui, Juan Sebastian, uomo ovunque, leader in..."
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da News