Resta in contatto
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Miti

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Questa è la pagina che i tifosi dedicano al leggendario condottiero del ‘74, Giorgio Chinaglia, per rievocare le sue gesta con la maglia della Lazio. Entra anche tu a far parte della sua storia!

Commenta in fondo all’articolo raccontando i ricordi, le emozioni, le giocate e i gol più importanti che ti legano a Long John.

8 Commenti

8
Lascia un commento

avatar
8 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
Stefano Mattaccinialessandro moscèFabrizio RicciGiulio CardoneOTRELBA Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Stefano Mattaccini
Ospite
Stefano Mattaccini

Cosa dire,sono della Lazio grazie a lui, è stato il mio mito

alessandro moscè
Ospite
alessandro moscè

A Giorgio Chinaglia gli ho dedicato un libro, quando mi fu vicino nella malattia, tanti anni fa: “Il talento della malattia” edito da Avagliano. Alessandro MOscè

Fabrizio Ricci
Ospite
Fabrizio Ricci

L’eroe della mia infanzia ed adolescenza, al quale mi sono ispirato sia nel gioco del calcio ma anche nella vita, come simbolo di coraggio e dell’affermazione del merito contro le prepotenze e le ingiustizie. Potrei scrivere di lui quasi all’infinito, mi limito a dire che per me rimane indimenticabile. Grande LONG JOHN!

Giulio Cardone
Editore

con un leader cosi in campo, anche questa lazio potrebbe volare più in alto…trascinatore vero, anche se mio padre, grande laziale, gli preferiva vincenzino d amico…ma a lui piacevano i giocatori di classe, oggi avrebbe molto apprezzato correa e luis alberto…ma senza long john, lo scudetto 74 nn sarebbe mai arrivato…#giorgioneforever

OTRELBA
Ospite
OTRELBA

Chinaglia era il sogno di tutti noi ragazzi (laziali). Volevamo imitarlo, ho imparato i colpi di testa in tuffo e le rovesciate guardandolo, lui che si ingobbiva e partiva trascinandosi dietro le difese avversarie. Quando iniziava la partita e il calcio d’inizio spettava alla Lazio, lui si presentava sempre al cerchio di centrocampo con un compagno a fianco. Questi batteva, gli passava la palla, e lui partiva in slalom verso la porta avversaria, marcandone due, tre , quattro… cinque e poi quasi sempre riusciva a tirare verso la porta. Questo, nessuno lo ha detto! Era una regola non scritta, la… Leggi il resto »

Luca
Ospite
Luca

Molto più che una bandiera…

Ste66
Ospite
Ste66

Giorgio Chinaglia è il grido di battaglia

Erasmo
Ospite
Erasmo

Long John nel cuore!

Altro da Miti