Resta in contatto

News

Lazio, Mirra: “I biancocelesti non sono al 100% ma sono più forti”

Lazio, Mirra: "I biancocelesti non sono al 100% ma sono più forti"

Lazio, questa mattina ai microfoni dell’emittente radiofonica ufficiale è intervenuto l’ex difensore Mirra con dichiarazioni sulla partita contro la Samp

Ancora pochi giorni alla prima di campionato contro la Sampdoria e ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto l’ex difensore Vincenzo Mirra.

Secondo l’ex calciatore biancoceleste, la formazione capitolina non è al 100% della condizione fisica ma si presenta più forte in ogni reparto per la sfida contro i blucerchiati.

Ecco tutte le sue parole:

“Siamo contenti che finalmente stia per iniziare il calcio giocato, che è la cosa più bella. In vista della gara di domenica prossima, vedo una Sampdoria indebolita dal mercato, inoltre è approdato un tecnico che gioca con il 4-3-3 ma la rosa blucerchiata non ha al suo interno gli interpreti ideali per questo modulo. Queste sono le indicazioni che si evincono dalla gara di Coppa Italia contro il Crotone della scorsa settimana.

Di Francesco adora attaccare alto ma non so se utilizzerà questa tattica contro la Lazio perché, in tal caso, la Lazio potrebbe essere letale sia con i quinti allargando gli esterni avversari, sia con le percussioni centrali di Immobile e Correa.

La squadra di Inzaghi non è al 100% fisicamente, e questo è fisiologico, ma resta comunque avvantaggiata in vista del primo confronto stagionale ed è più forte in ogni reparto.

Con il derby in programma una settimana più tardi, secondo me a Marassi sarebbe meglio non rischiare Milinkovic. Allo stesso modo, se stesse bene fisicamente, potrebbe partire titolare e magari essere sostituito intorno all’ora di gioco”.

 

Leggi anche:

Calciomercato Lazio, Il Messaggero: “A centrocampo arriva Dziczek”

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
trackback

[…] Lazio, Mirra: “I biancocelesti non sono al 100% ma sono più forti” […]

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News