Resta in contatto

News

Europa League, la Lazio tra le 12 teste di serie? L’incastro

Coronavirus, l'anticipazione di Marca: sospesa l'Europa League

Il destino europeo della Lazio è legato ai risultati dei playoff di Champions League di Bruges, Ajax e Olympiakos. Se passano, i biancocelesti saranno tra le teste di serie

La nuova Europa League sta prendendo sempre più  forma. I risultati dell’ultimo turno di qualificazione di Champions ha emesso verdetti inaspettati: il Porto eliminato dal Krasnodar e il Basilea eliminato dal Lask Lins. Queste due squadre sono state declassate in Europa League e inserite tra le teste di serie dell competizione.

Le teste di serie ad oggi sono 10, dunque il tabellone è ancora incompleto. La Lazio può far parte di questo gruppo (insieme alla Roma) se il Bruges, Ajax e Olympiakos supereranno i due match (andata e ritorno) di playoff di Champions. Tutte quante dovranno passare il turno per poter permettere ai biancocelesti di essere una delle 12 teste di serie, in caso contrario sarà seconda fascia.

 

Leggi anche:

Milinkovic, nuovi messaggi: “Mai chiesto di andare via”

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Franco
Franco
1 anno fa

Secondo me, lui e il suo agente sono intelligenti. Andare via ora, con una stagione non esaltante (buono solo il finale) non gli consentirebbe le stesse condizioni che poteva ottenere lo scorso anno. Se ripetesse quella stagione (non ci sono i mondiali di mezzo questa volta) ritornerebbe ai valori di allora e in grado di pretendere un ingaggio maggiore.

trackback

[…] Europa League, la Lazio tra le 12 teste di serie? L’incastro […]

trackback

[…] Europa League, la Lazio tra le 12 teste di serie? L’incastro […]

Ezio Impellizzeri
1 anno fa

Normale e che un club come la Lazio che alla luce de risultati complessivamente conseguiti debba correggere il rischio di ritrovarsi relegata nella seconda fascia ,e io spero che ciò avvenga, così vorrei vedere che cosa ha da dire la dirigenza, il quale è convvita di avere allestito un organico competitivo, questo è il risultato. Complimenti !!!

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Immobile

#CountdownToHistory: Immobile affonda anche il Sassuolo. Girone d’andata chiuso a quota 13

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News