Resta in contatto

Consigli per gli acquisti

IL CONSIGLIO DEL FABREGAS – Amaya, il nuovo gioiello colombiano

Andres Amaya

Nuovo episodio della rubrica settimanale con i consigli di calciomercato: il nostro Fabrizio “Fabregas” Di Marco fa un ritratto del 2001 Andres Amaya

Andres Amaya
Centrocampista/ala destra
Colombia
Nato il 24/4/2001
Altezza: 169 cm
Club: Atletico Hulia

Carriera
2017-19 Atletico Hulia 37 presenze/5 gol

In nazionale
Colombia Under 19 1 presenza

Caratteristiche tecniche
Ala destra di piede mancino, già all’età di 15 anni fa parte della prima squadra. La sua prima presenza risale al 2016, nella Copa Claro contro il San Andres: pochi minuti in campo sono bastati a far esaltare la folla con scatti, dribbling e incredibili accelerazioni palla al piede. Deve migliorare nella continuità e rafforzarsi fisicamente.

Curiosità
In patria è considerato il nuovo astro nascente del calcio colombiano, non a caso il popolare quotidiano britannico The Guardian lo ha inserito tra i migliori 60 talenti mondiali classe 2001 (unico colombiano).

Farebbe comodo alla Lazio perché…
Sarebbe un ottimo investimento per il futuro. Ha una valutazione che si aggira intorno ai 3-3,5 milioni, si potrebbe giocare di anticipo rispetto agli altri club, prima che si scateni un’asta.

 

Leggi anche:

IL CONSIGLIO DEL FABREGAS – Il “nuovo” Dabo, stellina del Nantes

Reintegri, cessioni e rinnovi: gli scenari di mercato per la Lazio

1 Commento

1
Lascia un commento

avatar
1 Comment threads
0 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
0 Comment authors
Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
trackback

[…] IL CONSIGLIO DEL FABREGAS – Amaya, il nuovo gioiello colombiano […]

Advertisement
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Il più grande centrocampista della Lazio,sempre dopo Antonio Elia Acerbi,non gli ho visto mai passare la palla indietro😳"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Lo conpscevo personalmente, aveva un negozio di articoli sportivi vicino casa mia. Ma non l'ho mai visto giocare."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Un bravissimo allenatore, forse poco apprezzato a cui non e' stata fornita, all'epoca, l'occasione della grande squadra. Soprattutto poi un uomo vero."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Signori.Che Spettacolo.Beppegool. il Capitano."
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Un mitoche non dimenticherò mai"
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Consigli per gli acquisti