Resta in contatto

News

La felicità dei fratelli Armini: “Settimana importante per tutta la famiglia”

Lazio, Armini commenta il reintegro di Stefan Radu (FOTO)

I fartelli Niccolò e Yuri Arimini protagonisti di un sipaerietto in zona mista dopo Lazio-Bologna. Settimana importante per tutta la famiglia

A Lazio Style Channel Niccolò Armini ha parlato della sequela di emozioni che ha vissuto lui e tutta la sua famiglia in questa settimana. Il suo esordio stasera arriva dopo la promozione con la Primavera e la gioia per vittoria in Coppa di mercoledì. Poi si intrufola in diretta il fratello minore, Yuri, fresco vincitore dello scudetto under 14. Ne è nato un siparietto familiare.

Niccolò: “Questa è stata un’intera settimana che non dimenticherò mai, non solo questi due giorni. Mio fraterllo che vince il titolo, io ieri con la Primavera, la Coppa mercoledì… Oggi c’era tutta la mia famiglia in tribuna: è stato emozionantissimo“.

Yuri: “Sono molto contento, è un momento importante per la nostra famiglia. Avere un fratello calciatore, pesa un po’. Lui è il mio idolo“.

Niccolò: “Questo è il coronamento di un sogno. Io abito lontanto e 10km al giorno per arrivare a Formello non sono pochi. Ma è un sacrificio bello. Ora prenderò anche la patente e potrò andare per conto mio. Fa parte del mio carattere gestire bene la pressione. Oggi sono entrato con la Lazio in svantaggio ed era motivo d’orgoglio contribuire  a recpuerare“.

Yuri: “Io me lo sentivo che sarebbe entrato, anche prima della partita. Lo sapevo

Niccolò: “Il mio ingresso è stato in un attimo. Sono stato chiamato dal mister per scaldarmi, poi tempo 3 minuti di riscaldamento mi ha fatto entrare. Badelj mi ha passato subito il primo pallone e ho rotto il ghiaccio. Grande emozione. Come impostazione di gioco mi ispiro a Bonucci, ma il mio idolo è ovviamente Nesta“.

Yuri: “Rocchi come allenatore è molto bravo. ci da molte indicazioni tattiche, fa girare bene la squadra. Ci lascia molto liberi, anche in allenamento. Ci sprona ad imparare a fare dribbling anche in partita. Rispetto a Nico sono centrocampista, non ho i piedi migliori ma ho più tecnica (risate)”.

 

Leggi anche:

Lazio-Bologna, Parolo: “Siamo un tutt’uno con il mister”

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
4 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sei entrato in campo con un PIGLIO DA VETERANO. IL FUTURO È TUO. ???

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Sono felice che Inzaghi ha dato modo a questo giovane di esordire in serie a felicitazioni per lui

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E i fratelli ARMINI futuri grandi campioni biancocelesti

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Belli e futuri grandi campioni laziali ?

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Grande campione!"
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News