Resta in contatto

Storie di Polisportiva

Lazio, lo Stadio Flaminio può diventare il museo della Polisportiva

Presentato il progetto dove verrebbe coinvolta la Polisportiva biancoceleste

Come riportato dalla rassegna di stampa di Radiosei, è in atto un piano per riqualificare lo Stadio Flaminio.

L’architetto Francesco Bellini, ha curato nei dettagli una proposta da consegnare al Comune di Roma per andare a ripristinare un’area di 136 ettari situata a Roma Nord, tra la via Salaria e la via Flaminia. Il progetto è stato definito un “progetto per la città” in quanto porterà dei benefici alla zona urbanistica di Roma Nord con numerosi interventi come, il Parco Sportivo del Tevere Nord della SS Lazio, con annessi club house, campi di calcio, hockey, basket, rugby, pallavolo, tennis, calcio a 5 e piscina olimpionica.

Il futuro dello Stadio Flaminio

Quest’opera è stata ceduta alla Polisportiva SS Lazio, che potrà così usufruire del parco sportivo più grande al mondo. All’interno del progetto è rientrato il discorso che riguarda lo Stadio Flaminio. L’architetto Bellini vorrebbe trasformarlo in un Museo della Polisportiva in collaborazione con LazioWiki, rendendolo disponibile per eventi quali concerti e manifestazioni.

Inoltre si è espresso sul discorso di un futuro nuovo stadio della Lazio: “Ho parlato diverse volte con Lotito, a cui è stata prospettata l’area, ma ha sempre dichiarato di voler realizzare lo stadio in un’altra località. Questa iniziativa non toglie certo spazi alla Lazio Calcio, che anzi ne potrà trarre solo benefici“.

 

Leggi anche:

Scudetto 2000, il ricordo di Riccardo Cucchi

 

Lascia un commento

Lascia un commento

avatar
  Subscribe  
Notificami
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

Altro da Storie di Polisportiva