Resta in contatto

News

Lazio, Onofri incensa Inzaghi: “Complimenti per aver confermato Caicedo”

Lazio, Inzaghi e Caicedo

Lazio, l’ex calciatore e allenatore Claudio Onofri si complimenta con Simone Inzaghi per aver dato fiducia a Felipe Caicedo

“Ho preteso che rimanesse alla Lazio“. L’ha rivendicato Simone Inzaghi, la conferma di Felipe Caicedo è stata una delle sue sue scommesse vinte.

Con il tecnico biancoceleste, si complimenta anche Claudio Onofri. L’ex difensore e allenatore del Genoa, nonché commentatore tv, è intervenuto a Lazio Style Radio 89.3.

“Caicedo carta vincente”

Caicedo è un ottimo attaccante, è completamente rinato rispetto alla scorsa stagione dove lo vedevo più macchinoso. Ha una capacità di muoversi veramente impressionante nonostante la sua stazza importante. Complimenti a Inzaghi per averlo confermato a inizio stagione, ha avuto una visione nel lungo periodo e si è rivelato una carta vincente per la squadra nel corso di questo anno“.

“Romulo straordinario”

Onofri spende elogi anche per un altro protagonista della vittoria della Lazio con la Samp:

Romulo ha disputato una grandissima gara, è un calciatore straordinario che si sta rivelando determinante per la squadra biancoceleste. Complimenti a Tare per la capacità di saper individuare gli elementi migliori e più funzionali alla squadra e merito a Inzaghi, perché oltre i risultati sa compiere analisi oggettive e corrette“.

“Champions? Ancora tutto aperto”

Per quanto riguarda la lotta Champions, Onofri tiene ancora in considerazione i biancocelesti:

Quando è in giornata, la Lazio è uno dei team che esprime un gran calcio e gioca veramente bene. Per la corsa Champions è tutto aperto, sarà una guerra senza esclusione di colpi, chi sbaglierà meno si aggiudicherà l’ambito traguardo. Nonostante i numerosi passi falsi compiuti dai biancocelesti, la squadra si trova ancora in corsa per l’obiettivo principale e si deciderà tutto in questa finale di stagione“.

 

Leggi anche:

Sampdoria-Lazio, le pagelle dei quotidiani a Caicedo

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News