Resta in contatto

News

Samp-Lazio, Inzaghi: “Questa vittoria ci tiene dentro alla lotta”

Simone Inzaghi

Inzaghi è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel post partita per commentare la prestazione e la vittoria della Lazio sulla Sampdoria

A volte la Lazio lascia interdetti perché giochiamo talmente bene che poi ci si dimentica che ci sono anche gli avversari. Quando escono loro sembriamo calati noi. Oggi però non abbiamo mai mollato. Col 3 a 0 sarebbe stata chiusa, poi quel tocco di Acerbi rimette in gioco Quagliarella e il risultato torna in bilico. Le partite non sono mai chiuse. Venivamo da una grande semifinale di coppa mercoledì. Sono tre anni che giochiamo una finale. Siamo vivi, sempre lì a lottare. Anche a Siviglia potevamo fare meglio se non ci fossimo arrivati contati“.

Caicedo è forte. Già dall’anno scorso molti lo criticavano, ma io l’ho sempre difeso e ho preteso di tenerlo con noi. Da sostanza alla squadra tiene bene la palla, ci fa salire lavora bene ed è ben voluto da tutti nello spogliatoio. Si sta ritagliando uno spazio importante: è un ottima alternativa. Ha giocato da titolare 3 volte nelle ultime 4. Bisogna considerare che ho tre attaccanti tra cui scegliere. Mercoledì mi aveva lasciato il dubbio fino all’ultimo.  Avevo anche pensato di farli giocare tutti e 3 insieme. Stavano bene e li ho anche provati in settimana. Ma alla fine ho anche Cataldi e Badelj da premiare, perché sono professionisti seri che si allenano bene e infatti entrambi oggi hanno fatto bene“.

Ora dobbiamo vincerle tutte e non guardare la classifica. Questa vittoria ci tiene dentro alla lotta per l’Europa. Non è facile il calendario con Atalanta e Cagliari nelle prossime due prima della finale di coppa. Con questo spirito sarà un problema anche per le altre affrontarci“.

Inzaghi è poi intervenuto anche in conferenza stampa.

La Sampdoria anche in 10 non ha mai mollato. Dovevamo chiuderla sul 3 a 0 ma non ci siamo riusciti. Un gol poteva riaprire la partita e così è successo. Questi sono 3 punti importanti per la classifica e la Champions, anche se sappiamo di essere in ritardo ma pensiamo partita per partita. Mancano 4 partite e 12 punti, c’è tempo per tutto. Sicuramente sappiamo di essere in ritardo per i punti persi ma come ho detto anche ieri, non voglio che la squadra molli di un cm. Domenica ci aspetta un’altra partita tosta contro l’Atalanta. Sono contento per Caicedo. Sono sicuro che in tanti si sono ricreduto su di lui, perché in molti lo consideravano solo come l’attaccante che ha sbagliato un gol importante lo scorso anno contro il Crotone. Io ero stato chiaro con lui e con la società ad inizio stagione che lo volevo con me“.

Simone Inzaghi ha parlato anche a Lazio Style Channel

In casa della Samp è sempre una gara difficile, i ragazzi hanno fatto uno splendido primo tempo. Nella ripresa potevamo chiudere la partita col palo di Romulo, poi è stata riaperta dall’episodio di Quagliarella. Non dimentichiamo la Samp ha fatto soffrire tutti a Marassi. Devo avere la fortuna di scegliere e di volta in volta devo saperlo fare. Può capitare a tutti. Per la squalifica di Lulic vedremo come fare. Ho la fortuna di poter scegliere tra tante opzioni. Posso far giocare Durmisi, vedremo come sta, o posso spostare Romulo a sinistra. Wallace aveva lavorato molto bene e si meritava quest’occasione. Cataldi è da tempo che non giocava titolare ed è stato bravissimo. Anche Badelj è entrato molto bene“.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da News