Resta in contatto

Approfondimenti

Giudice Sportivo, ammenda per Simone Inzaghi

Giudice Sportivo, ammenda per mister Simone Inzaghi

Giudice sportivo, ammenda di € 10.000 per aver contestato platealmente una decisione arbitrale nel secondo tempo di Milan-Lazio

Ecco quanto riportato dal Giudice Sportivo dott. G. Mastrandrea nel Comunicato Ufficiale di martedì 16 aprile  per la decisione nei confronti di mister Inzaghi:

“Ammenda di € 10.000 per avere, al 40° minuto del secondo tempo, a seguito di una decisione arbitrale, contestato platealmente uscendo dall’area tecnica; recidivo”.

Nello stesso Comunicato viene resa nota la decisione di multare anche la A.C. Milan per lo sputo di un tifoso ai danni dell’allenatore biancoceleste:

“Ammenda di € 10.000 alla Soc. Milan per avere un suo sostenitore, al 40° del secondo tempo, sputato due volte all’indirizzo dell’allenatore della squadra avversaria, prima di essere bloccato dagli stewards; sanzione attenuata ex art. 14 n. 5 in relazione all’art. 13, comma 1 lett. b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell’Ordine a fini preventivi e di vigilanza”.

 

Leggi anche:

Giudice Sportivo delibera un’ammenda per Lucas Leiva

 

9 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
9 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Bruno
Bruno
1 anno fa

Anche la giustizia sportiva è morta!

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Vergognatevi non c’è cosa più brutta è schifosa dei sputi addosso alle persone

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

E l’altri due No bouuuu

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

così vogliono essere la gente

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

vergogna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

Fate schifo è dire poco vergogna

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

SCHIFO SCHIFO SCHIFO SCHIFO SCHIFO

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 anno fa

VERGOGNA VERGOGNATEVI

Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Prima partita allo stadio: Lazio-Verona 4-2. Avevo sette anni. Come potrei dimenticare? Gladiatore puro. Decise di andarsene perche' la Roma degli..."
Lazio, Miti: Eugenio Fascetti

Eugenio Fascetti, guida leggendaria: che peso ha per te nella storia della Lazio?

Ultimo commento: "Ero giovanotto e seguivo la squadra in quegli anni difficili. No come oggi che si fa polemica se arrivi secondo o quarto. Rimane sempre nel mio cuore..."

Signori, e segna sempre lui: che ricordi hai di Beppe-gol?

Ultimo commento: "Il mio primo gol della Lazio vista dal vivo lo ha segnato lui. Mio idolo di infanzia che ha aumentato la mia fede laziale. Immenso!"

Uber Gradella: il portiere che preferì smettere piuttosto che giocare con altri

Ultimo commento: "Uber grande laziale, quando ero bambino mio papà mi raccontava sempre di questo signore ero che per non indossare un altra maglia, preferì..."
Lazio, i Miti: Juan Sebastian Veron

Veron, Juan Sebastian gol: che emozioni ti ha fatto vivere la Brujita?

Ultimo commento: "Veron uno dei più grandi in assoluto,un vero mago del calcio,anche lui un affezionato come tanti altri,solo noi abbiamo tanti giocatori e allenatori..."

Altro da Approfondimenti