Resta in contatto

Casa Lazio

Lazio, la rifinitura anti-Sassuolo: quali scelte farà Inzaghi?

Lazio, Marco Parolo

La Lazio si è allenata alla vigilia della sfida con il Sassuolo (domani ore 18): vediamo le possibili scelte di Simone Inzaghi

Tra diffide e turnover per Simone Inzaghi la Lazio anti Sassuolo è un puzzle tutto da comporre. Sono tanti i ragionamenti che il tecnico biancoceleste è chiamato ad affrontare, in vista della sfida di domani all’Olimpico (ore 18, diretta tv su Sky).

Situazione diffidati

Non guarderò ai diffidati“, ha assicurato il mister in conferenza stampa. I giocatori a rischio squalifica però sono sette: Strakosha, Radu, Leiva, Luis Alberto, Lulic, Badelj e Durmisi. E sabato prossimo c’è lo scontro Champions di San Siro con il Milan: un pizzico di cautela potrebbe rientrare nei pensieri di Inzaghi.

Le scelte in difesa

Le indicazioni della rifinitura (domattina ci sarà comunque un altro allenamento) raccontano di Patric confermato sul centro-destra e del rientro di Radu alla sinistra di Acerbi. In ogni caso, sia Luiz Felipe che Bastos scalpitano per scendere in campo.

I dubbi a centrocampo

Anche a centrocampo, i dubbi per il tecnico non mancano: Romulo dovrebbe tornare titolare al posto di Marusic, con Lulic confermato sulla sinistra. Inzaghi ragiona sul risparmiare Milinkovic, con Parolo che potrebbe ottenere una maglia dal primo minuto (l’ultima volta, il 4 febbraio a Frosinone). Nel corso della rifinitura, Leiva e Luis Alberto sono stati confermati nella formazione potenzialmente titolare.

Accanto a Immobile

In attacco, Inzaghi l’ha confermato: “Immobile giocherà sicuramente, devo scegliere uno tra Correa e Caicedo“. Il Tucu rimane in vantaggio sulla Pantera ecuadoriana.

La probabile formazione

3-5-2: Strakosha; Patric, Acerbi, Radu; Romulo, Parolo, Leiva, Luis Alberto, Lulic; Correa, Immobile.

 

Leggi anche la conferenza stampa di Inzaghi:

Lazio, Inzaghi: “Sulla Var facciamo scuola, per la Champions parli il campo”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement

I MITI BIANCOCELESTI

Il leader carismatico della squadra che regalò ai tifosi il primo scudetto nel 1974

Giorgio Chinaglia

Il simbolo della Lazio. Un gol dopo l'altro, una prodezza dopo l'altra

Giuseppe Signori

Advertisement
Lazio, i Miti: Giorgio Chinaglia

Giorgio Chinaglia, il grido di battaglia: rievoca le gesta di Long John

Ultimo commento: "Mito e Bandiera per Sempre!"
Immobile

#CountdownToHistory: col gol al derby, Immobile supera anche Rocchi nello score delle stracittadine

Ultimo commento: "Secondo me l'unico dubbio e' se Ciro , Silvio Piola , lo raggiunge in questo campionato 2020-2021 o nel prossimo 2021-2022"
Lazio, Tommaso Maestrelli

Lazio, oggi la ricorrenza della scomparsa di Maestrelli

Ultimo commento: "Ciao MAESTRO, con gli anni che passano aumenta sempre più il rimpianto di averti perso troppo presto. Da lassù, guida Simone."

Addio Pablito: se ne va un altro simbolo del calcio

Ultimo commento: "Ricordo bene quei giorni e inoltre Pablito e' sempre stato umile, equilibrato, rispettoso. Una di quelle persone che rispetti profondamente anche se..."
120 anni di Lazio, la top 11 di sempre: Re Cecconi la spunta sul Sergente

Lazio, Re Cecconi oggi avrebbe compiuto 72 anni

Ultimo commento: "Non potrò mai dimenticare quella scia bionda che disegnava traiettorie alla velocità della luce in mezzo al campo... Ho visto un Re"

Altro da Casa Lazio